Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mipim di Cannes, il Comune di Genova ha già incontrato 27 potenziali investitori foto

Obbiettivo della missione: trovare chi voglia aiutare la città (guadagnandoci) a realizzare grandi progetti come waterfront di levante ed Hennebique

Genova. Sono 27 tra fondi di investimento, private equity, società di gestione del risparmio, catene alberghiere, advisory e gruppi legati al social housing, i soggetti con i quali il Comune di Genova oggi ha preso contatto nella prima giornata di partecipazione al Mipim di Cannes. Il salone internazionale dell’investimento immobiliare, in corso fino a venerdì, è il maggiore appuntamento europeo di marketing territoriale e sviluppo di progetti e investimenti urbanistici.

Per il Comune di Genova erano presenti, oltre al sindaco Marco Bucci, l’assessore all’Urbanistica Simonetta Cenci, alla Cultura Elisa Serafini, allo Sviluppo economico Giancarlo Vinacci. Genova è al Mipim per presentare, principalmente, il piano di riqualificazione del “waterfront di levante” e di Hennebique, ma anche la realizzazione della pista ciclabile Fiumara-Boccadasse e il progetto di piano urbano della mobilità sostenibile.

Il sindaco Marco Bucci ha illustrato i piani sul futuro della città a un tavolo con i rappresentanti di Bologna e Milano. Domani mattina il sindaco terrà, presso il padiglione Italia, un incontro con gli investitori, per poi proseguire i colloqui, nel corso di un pranzo di lavoro, con i rappresentanti del mondo economico e finanziario francese. Incontrati anche i vertici di ICE, Istituto per il commercio estero, che hanno dato disponibilità ad inserire i progetti genovesi nell’offerta italiana per il 2018.

“Ero sicuro che l’iniziativa avrebbe attratto interesse da ogni parte d’Europa e oggi ne abbiamo avuto la riconferma, incontrando fondi istituzionali, private equity e family office, attratti dalle opportunità e dalla bellezza della città” è il commento dell’assessore allo sviluppo economico Giancarlo Vinacci.

“Tanti soggetti economici internazionali stanno dimostrando interesse verso le nostre aree strategiche – spiega l’assessore Elisa Serafini – e sono pronti a sviluppare progetti imprenditoriali a Genova”. “Il capoluogo ligure riappare sulla mappa delle principali città europee Mediterranee come luogo di ricerca e rigenerazione urbana”, afferma Simonetta Cenci.

Ad accompagnare la delegazione del Comune di Genova anche l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola: “Suscitare l’interesse di importanti gruppi mondiali è fondamentale per il rilancio economico del nostro territorio”.