Campionato emozionante

L’Athletic va ko. Rivasamba e Baiardo in testarisultati

Ancora un ribaltone in vetta con i gialloneroverdi battuti dal Casarza. Campionato aperto con Rivasamba e Baiardo in testa, Athletic e Golfo Paradiso seguono. Rammarico Ronchese: sfuma la prima vittoria

Non c’è più dubbio ormai sul fatto che il campionato di Promozione, girone B, sia il più imprevedibile e spettacolare. Quattro squadre in due punti e continui ribaltamenti in vetta. La notizia di giornata è infatti l’inaspettato ko dell’Athletic Club Liberi che viene sconfitto dai granata del Casarza.

I levantini espugnano i “Tre Campanili” grazie alla sua panchina, con Barbieri che all’ultimo respiro beffa Bartoletti con un tiro nel cuore dell’area. Per i granata tre punti pesantissimi perché consentono di avvicinarsi almeno al miglior posto per affrontare eventualmente i playout (che al momento sembrano inevitabili per tutte e quattro le squadre  coinvolte.

Con lo scivolone della capolista, in testa ora troviamo la coppia Rivasamba – Baiardo. I sestrini hanno espugnato La Spezia con un 2-4 che si concretizza nel secondo tempo. Gol immediato di Fontana che porta subito avanti gli arancioblù. Al 22° risposta dei salesiani con Bertocchi, ma Owusu si inventa una staffilata imprendibile che al 33° riporta avanti gli ospiti.

Il secondo tempo si apre con un rigore in favore della Don Bosco per un fallo di mani di Garrasi. Dal dischetto va Pannone che spiazza il portiere, ma incredibilmente calcia a lato. Il Rivasamba si salva quindi e poi la chiude grazie a ben due rigori assegnati a poca tempo l’uno dall’altro. Due falli di mano, permettono a Garrasi di riscattarsi dalla stessa infrazione commessa in precedenza. Due tiri, due gol e la gara è decisa per il Rivasamba che poi subisce gol all’88° da Valletta, ma la gara è ormai chiusa.

Vittoria esterna e con un poker anche per il Baiardo contro il San Cipriano. Locali che naviganoin acque agitate visto che ormai sono inevitabili i playout, ma ora per i biancoazzurri occorre non far scappare le squadre che sono davanti. Non era questa l’occasione, anche perché il Baiardo ci mette 5’ per segnare con Provenzano che si beve metà difesa e deposita in rete.

Il raddoppio arriva al 35° con Rosati, bravo a risolvere una mischia nell’area avversaria. Al 42° gli ospiti calano il tris con Mossetti che ribadisce in rete una corta respinta del portiere sul tiro precedente di Provenzano. Nella ripresa il San Cipriano prova la reazione con Turrini che accorcia le distanze al 53°, ma al 56° Bianchino marca visita e chiude le porte alle speranze locali.

Non sfrutta pienamente la sconfitta dell’Athletic, il Golfo Paradiso che non riesce a vincere contro il Real Fiumaretta. I recchelini entrano bene in campo, trovando il vantaggio al 24° con Massaro che anticipa tutti su cross dalla fascia e gira di testa, battendo Rossi, portiere ospite. La gara è un monologo biancoceleste, ma dopo il gol i recchesi non trovano più la via del gol. Dopo un primo tempo dominato, il Golfo cala nella ripresa e al 51° Valletta pareggia. Da qui la partita si riequilibra anche nel gioco. Sussulto di Tazzer al 63° con il tiro che si spegne sulla traversa. Padroni di casa  che vedono sfumare una vittoria che sarebbe stata molto importante.

La Goliardicapolis torna a vincere e lo fa contro il Cadimare, squadra temibile, ma che ormai non si gioca più alcun obbiettivo. La partita si decide a inizio ripresa con un 1-2 che manda al tappeto i bianconeri. Al 48° Incerti scatta sul filo del fuorigioco e infila Negrari, portiere ospite. Passa un minuto e il Cadimare perde palla malamente, Sorlino se ne va e fa 2-0.

Larga vittoria del Little Club nel derby con l’ormai retrocessa Ronchese che comunque si dimostra vogliosa di chiudere l’anno al meglio possibile. Al 24° Moscamora porta quindi incredibilmente in vantaggio i suoi con un intervento sul palo lontano. Gli ospiti tengono bene dietro e al 57° raddoppiano con Ratto che due passi in area calcia e batte Corallo.

Ronchese che sogna la prima vittoria dell’anno, ma lo stesso Ratto viene espulso perché nell’esultanza del gol rimedia il secondo giallo togliendosi la maglia. Proteste ronchesi dato che il giocatore non si sarebbe tolto la maglia completamente.

Fatto sta che il Little Club ritrova coraggio e attacca a spron battuto. Al 64° i genoani guadagnano un rigore che Akkari trasforma. Tre minuti dopo Gatto pareggia e la Ronchese vacilla pericolosamente. Al 72° la doppietta di Akkari trova il gol del sorpasso. Da qui crolla la squadra ospite che subisce ancora due gol da Gatto che si porta a casa il pallone della tripletta. Peccato per la Ronchese che viene punita in modo eccessivo. Little Club che rischia, ma si dimostra cinico.

Cade il Real Fieschi che a La Spezia viene mandato al tappeto da un Magra Azzurri cinico e che gioca senza pensieri. Salku apre le danze nel primo tempo. Poi arriveranno i gol di Leonini al 49° e Salamina nel finale. Un ko pesante, mitigato parzialmente dalla sconfitta dell’Athletic, ora a +8 sui cogornesi che nel prossimo turno sono chiamati proprio a vincere sull’ex capolista per potersi garantire l’approdo ai playoff.

Derby tutto spezzino fra Ortonovo e Forza e Coraggio vinto da questi ultimi di stretta misura. Decisivo Pesare che al 23° trova il gol che si rivelerà l’unico della gara.