Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Pro Recco Rugby torna alla vittoria: Primavera sconfitta 14 a 24 risultati

I biancocelesti tornano in corsa per il primato nella poule 3

Recco. Torna la vittoria e di conseguenza il sorriso per la Tossini Pro Recco Rugby, che supera fuori casa la Primavera, si mette alle spalle la brutta sconfitta di Perugia del turno precedente e può prepararsi ad affrontare le quattro rimanenti partite, tutte casalinghe, con più sicurezza nei propri mezzi.

Gli Squali, sul campo dell’Acqua Acetosa a Roma, hanno vinto 24-14 e, con i 4 punti conquistati e la vittoria di misura del Cus Torino nel derby contro Settimo Torinese, possono giocarsi fino alla fine la possibilità di chiudere il campionato vincendo la Poule 3.

Sono contento – sorride coach Callum McLeansia per la vittoria, ovviamente, ma, soprattutto, per l’atteggiamento dei ragazzi che, nel secondo tempo, hanno tirato fuori grinta, voglia e orgoglio, cioè tutto quel che serviva mostrare e dimostrare dopo Perugia. Nel primo tempo abbiamo faticato ancora troppo e ci siamo fatti imbrigliare dal gioco fisico e al limite, e spesso oltre, della Primavera, mentre nella ripresa ci siamo finalmente trovati e ritrovati e abbiamo giocato in modo ordinato e più efficace”.

La vivacità dell’incontro e soprattutto dei padroni di casa è testimoniata dalla pioggia di cartellini estratti dall’arbitro Nobile: per la Primavera, ben quattro gialli (di cui due al medesimo giocatore, diventati quindi un rosso) e due rossi (di cui uno per somma di ammonizioni e uno diretto), per i biancocelesti un giallo a Marco Monfrino e un rosso a Bedocchi, coinvolto, ma forse neanche troppo, in una bagarre sul finire dell’incontro.

Nel primo tempo, finito 9-6 per la Primavera, hanno marcato solo i calciatori, mentre nella ripresa sono arrivate due mete per il Recco, entrambe di Mirko Monfrino, una per i padroni di casa, e altri due calci di punizione ed una trasformazione per il piede di Agniel (5 su 6 per lui). Proprio Agniel, insieme a Mirko Monfrino e a Manuel Panetti, quest’ultimo eletto man of the match recchelino, è uno dei biancocelesti che si sono distinti di più.

Dalla battaglia romana sono usciti infortunati Cacciagrano e Canoppia: per entrambi delle distorsioni, da valutare in questi giorni, con la speranza di poterli recuperare prestissimo per la tirata finale del campionato.

Dopo la pausa festiva –  conclude il coach neozelandese – torneremo finalmente a giocare in casa, dove finora, nel 2018, abbiamo giocato una sola volta, addirittura il 21 gennaio, nell’incontro di andata proprio contro la Primavera. Non vedo e non vediamo l’ora di tornare in campo, per giocare di nuovo davanti al nostro pubblico e per continuare a dimostrare cosa stiamo facendo, su cosa stiamo lavorando e di essere capaci di darci obiettivi e trovare stimoli anche in questa parte di stagione per noi così difficile”.

Gli Squali, dunque, saranno di scena al Carlo Androne domenica 8 aprile (contro il Gran Sasso), 15 aprile (contro il VII Torino), 22 aprile (contro il Cus Torino, dopo l’inversione di campo del girone di andata) e 29 aprile (contro il Perugia, ultima partita di campionato). Alla fine di questa tirata conclusiva, sabato 5 maggio, la Pro Recco Rugby celebrerà i suoi primi 50 anni di storia, con una giornata di eventi, ricordi, ospiti e tantissimo biancoceleste.

Durante il weekend di partite scorso non si sono registrate altre vittorie per le compagini reccheline impegnate in campionati agonistici: l’Under 18 élite, senza sorprese, è tornata sconfitta da Calvisano (59-12) ed ha perso anche la Cadetta (9-24 dai Lions Tortona, ora secondi in classifica). Belle prove e soddisfazione dagli Squalettini del minirugby al torneo di Sanremo ed anche dall’Under 14, tornata imbattuta da una vivace trasferta napoletana.

Il tabellino:
Primavera Rugby – Pro Recco Rugby 14-24 (p.t. 9-6) (punti 0-4)
Primavera Rugby: Alegiani, Merendino (s.t. 20° Marigo), D’Ottavio (s.t. 17° Salvemme), Martelli, Martelletti, Riitano, Ventola, Belloni, Falcini (p.t. 22° Callori), Randazzo (s.t. 26° Borsetti), Custureri, Lavini (s.t. 10° Serini), Belcastro (s.t. 10° Di Resta), C. Venturoli (s.t. 10° E. Venturoli), Serafino (s.t. 10° Risi). All. Leonardi, Alverà.
Pro Recco Rugby: Ma. Monfrino, Panetti, Becerra (s.t. 20° J.D. Tagliavini), Torchia, Cinquemani (s.t. 25° L. Tagliavini), Agniel, Di Tota, Cacciagrano (p.t. 22° Canoppia, s.t. 10° Cavallo), Rosa (s.t. 5° Rivolo), Ciotoli (s.t. 20° Nese), Metaliaj, Mi. Monfrino, Maggi (s.t. 30° Colazo), Bedocchi, Actis (s.t. 1° Noto). All. McLean.
Marcature: 2° cp Riitano (3-0), 19° cp Agniel (3-3), 20° cp Riitano (6-3), 32° cp Agniel (6-6), 40° cp Riitano (9-6); s.t. 2° cp Agniel (9-9), 4° cp Agniel (9-12), 8° m Mi. Monfrino (9-17), 23° m Mi. Monfrino, tr Agniel (9-24), 36° Callori (14-24).
Calciatori: Riitano (P) 3 su 4; Agniel (R) 5 su 6.
Cartellini gialli: p.t. 31° Belloni (P); s.t. 3° Merendino (P), Ma. Monfrino (R), 24° Di Resta (P).
Cartellini rossi: s.t. 24° Belloni (P), 34° Risi (P), Bedocchi (R).