Serie a1

La capolista non si distrae: Pro Recco batte Florentia 19 a 7 fotogallery risultati

Dopo aver superato l'ostacolo Sport Management, i biancocelesti tornano a Sori e regolano senza problemi i toscani

Sori. La settimana perfetta della Pro Recco si conclude con una vittoria: a Sori, nella 17ª giornata di campionato, cade anche la Florentia battuta per 19 a 7 in una gara con il 100% di superiorità trasformate.

In luce Ivovic e Filipovic, a segno quattro volte ciascuno. Con Tempesti a riposo, mister Vujasinovic concede minuti al giovane Massaro, fresco di convocazione in Nazionale.

I biancocelesti mettono in chiaro le cose fin dal primo tempo, chiuso sul parziale di 6-1. Divario che si allarga nei successivi otto minuti: alla doppia rete toscana rispondono Ivovic, Caliogna due volte e un tiro fantastico di Filipovic che si incastra sotto la traversa un secondo prima del cambio campo per il più 7 Pro Recco.

Nel terzo tempo la Florentia non riesce a frenare il killer instinct della capolista nonostante la sostituzione in porta, dentro Maurizi al posto di Sammarco: il pubblico di Sori applaude due bellissime giocate vincenti di Ivovic e Bruni e altre quattro reti biancocelesti che valgono il 16-5 con cui si apre un quarto tempo povero di emozioni, animato solo dal botta e risposta tra i fratelli Di Fulvio per il 19-7 finale.

Mercoledì 14 marzo alle ore 20,30 si torna in vasca per la Champions League: alla Sciorba di Genova arriva lo Jadran Herceg Novi.

Il tabellino:
Pro Recco – Rari Nantes Florentia 19-7
(Parziali: 6-1, 4-2, 6-2, 3-2)
Pro Recco: Massaro, F. Di Fulvio 3, E. Caliogna 2, Bruni 3, Molina 1, Garaventa, A. Ivovic 4, Echenique 1, Figari, F. Filipovic 4, Aicardi 1, N. Gitto, Volarevic. All. Vujasinovic.
Rari Nantes Florentia: Sammarco, Generini, Eskert, Coppoli, F. Turchini 1, Bini 1, T. Turchini 1, Dani, Razzi, Tomasic 1, Astarita 2, A. Di Fulvio 1, Maurizi. All. Tofani.
Arbitri: Braghini e Paoletti.
Note. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pro Recco 7 su 7, Florentia 4 su 4 più 1 rigore segnato.

leggi anche
  • Pallanuoto
    Champions League, Pro Recco: buona la prima alla Sciorba