Ci siamo

Genova, torna la Coppa Davis: un “campo” a De Ferrari per incontrare i campioni

L'evento sportivo aprirà una primavera di grandi appuntamenti per Genova

Genova. Sarà la Coppa Davis, a Genova, per la nona volta, dal 6 all’8 aprile, con la sfida alla Francia, per i quarti di finale, e con Piazza De Ferrari, per un giorno, trasformata in un campo dove si pottanno incontrare i campioni, ad aprire una primavera di eventi di grande importanza per la città. Solo per parlare di tennis, infatti, la città ospiterà subito dopo, il 21 e 22 aprile, la Fed Cup, con il play off promozione tra italia e Belgio.

“La Davis è una straordinaria occasione che si unisce ad altri eventi particolarmente prestigiosi – ha spiegato il Sindaco, Marco Bucci – come la Final Eught di pallanuoto, il Premio Paganini, ed Euroflora. Questo è un grande onore per Genova che dimostra come, quando la nostra città vuole, può riuscire a fare grandi cose e lo può fare per molte cose, per sport, per turismo, per il business o la qualità di vita”.

In campo ci saranno anche due liguri, uno “doc” come Fabio Fognini, e uno di adozione, come Andreas Seppi, che è tesserato per il Tennis Club S. Margherita Ligure e che è di base nell’accademia di Riccardo Piatti, a Bordighera. Il 3 aprile, poi, i campioni italiani saranno in Piazza De Ferrari, trasformata in campo da tennis, dove si metteranno a disposizione per palleggiare con una selezione di giovanissimi atleti genovesi.

“Ospitare i quarti di finale della Davis – ha spiegato il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – è una grande opportunità per Genova e per la Liguria, che potrà essere maggiormente valorizzata. Ma questo è il frutto di un ottimo gioco di squadra in cui la Regione Liguria si è impegnata, da subito, con grande convinzione”.

E’ stata, infatti, una battaglia contro il tempo quella condotta dal Comitato organizzatore, visto che l’assegnazione della sede per la Davis è arrivata poco più di un mese fa. “L’attenzione che abbiamo avuto dalle istituzioni per questo tipo di evento – ha spiegato il Presidente del Comitato Organizzatore, Mario Iguera – è stata il massimo che si poteva pretendere”.

Lo stadio Beppe Croce, a Valletta Cambiaso, verrà portato a una capienza di 4500 posti grazie all’installazione di tribune mobili. “Su questa manifestazione abbiamo investito quasi 180mila euro – ha spiegato il Sindaco – per mettere a posto i campi e renderli compatibili anche con il decreto Minniti e a tutte le misure di sicurezza necessarie”.

Da lunedì, quindi, inizierà la vendita i biglietti per l’evento, sul sito www.italyvfrance.com, per i quali si è pensato anche a una speciale formula che abbina le due grandi sfide. Il consiglio, però, è quello di affrettarsi perché c’è il rischio di non trovare più posto nello stadio di Valletta Cambiaso.

“Abbiamo dovuto discutere con la federazione internazionale fino a questa mattina – ha concluso il Presidente del Comitato Organizzatore, Mario Iguera – perché non si era ancora deciso il numero di biglietti da allocare alla Francia che aveva chiesto il 50% in più rispetto a quelli che spettano di diritto a una squadra ospite. La Federazione Italiana ha acconsentito a questa richiesta e questo porterà a una riduzione dei posti a disposizione”.

leggi anche
  • Tennis
    Doppietta storica per la Liguria: dopo la Davis, a Genova sbarca anche la Fed Cup
  • Tennis
    Valletta Cambiaso, 100 mila euro di restyling per la Coppa Davis. L’intervento di Aster
  • Il grande evento
    Coppa Davis, è ufficiale: a Genova i quarti di finale tra Italia e Francia
  • A genova
    Coppa Davis: la Liguria si candida per ospitare la sfida dei quarti di finale
  • Quarti di finale
    Coppa Davis: ecco gli azzurri convocati per la sfida di Genova
  • Meno 2
    Coppa Davis, parlano i capitani. Noah: “Siamo pronti”. Barazzutti: “Sarà dura anche per loro”
  • Quarti di finale
    Davis Cup, tutto pronto a Genova: si parte con Andreas Seppi contro Lucas Pouille
  • Davis cup
    Doppio senza storia: Mahut ed Herbert portano la Francia sul 2 a 1
  • Battuti
    Coppa Davis, l’Italia è fuori, battuta dalla Francia 3 a 1. Delusione sugli spalti
  • Evento concluso
    Coppa Davis, un sogno realizzato: il ringraziamento di Andrea Fossati