Pericolo

Frana di via Portazza, tavolo tra Comune e Regione per la messa in sicurezza

La messa in sicurezza definitiva è ancora lontana

Genova. Un intero condominio a rischio, per via di una frana che il 27 novembre 2016 fece evacuare 170 persone dalle proprie abitazioni.

Dopo la paura, la snervante questione legale, sospesa tra attribuzione di competenza e finanziamento degli interventi: nell’inierzia della burocrazia i condomini hanno anticipato 90 mila euro per alcuni lavori minimi di gestione dell’emergenza.

La questione è tornata in Consiglio comunale grazie ad una mozione del Partito Democratico che ha chiesto alla giunta di impegnarsi a aprire un tavolo con Regione per intervenire il prima possibile: “La politica non può fermare la pioggia e le frane, ma può sicuramente ascoltare ed aiutare i cittadini quando hanno paura – ha dichiarato la capogruppo Lodi – Stiamo parlato di un terreno privato, ma comunque le istituzioni possono, con un loro intervento, dare il segnale di governare la situazione”.

leggi anche
  • Quezzi
    Via Portazza 65, la giunta azzarda: “Al via ai lavori entro l’estate”. Ma resta il problema delle competenze
  • Doccia fredda
    Frana di via Portazza, messa in sicurezza in autunno e alla fine pagheranno i residenti