Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dal 12 al 18 marzo la “settimana del pesto”, tra selfie, flash-mob, menù e il campionato mondiale

Cartellone di iniziative per promuovere l'inserimento del pesto nell'elenco del patrimonio dei beni immateriali dell'umanità Unesco

Genova. Un flash-mob sotto forma di pestata collettiva in piazza de Ferrari, nei municipi e in 80 Comuni liguri, un battage sui social network, i “pestimonial”, e poi ancora menù a tema nei ristoranti, e il clou del campionato mondiale del pesto al mortaio che si terrà a Palazzo Ducale sabato 17, in diretta streaming su Facebook.

pesto

La settimana che la Liguria dedica al pesto al mortaio è organizzata da Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova e delle Riviere Liguri con i Comuni della Liguria che aderiranno all’iniziativa e l’Associazione Culturale Palatifini. Si terrà dal 12 al 18 marzo.

Il cuore dell’iniziativa sarà la raccolta firme a cui saranno chiamati tutti i genovesi e i liguri, per sostenere la richiesta di inserire la tradizione del pesto al mortaio fra i beni immateriali dell’Umanità. La “settimana del pesto” è organizzata da Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova e delle riviere liguri e i comuni della Liguria che aderiranno all’iniziativa.

“Sabato 17 marzo, inoltre, sono 100 i concorrenti selezionati in tutta Italia 50 liguri, 25 italiani e 25 dall’estero – spiega Roberto Panizza, dell’associazione Palatifini – che si sfideranno per aggiudicarsi il settimo campionato mondiale del pesto al mortaio. Anche quest’anno la manifestazione sarà preceduta dall’edizione junior, dedicata ai bambini”.

“Oggi celebriamo la candidatura del pesto a patrimonio Unesco e presentiamo una settimana di iniziative a sostegno della candidatura – ha commentato il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – vorrei un mondo tinto di verde pesto perché è ricchezza per la nostra regione, posti di lavoro, economia che gira, cultura del mangiar bene, della salute, dei profumi del mediterraneo. Il pesto è lo scrigno in cui si racchiude il meglio della Liguria”.

#OrgoglioPesto, l’hashtag dell’iniziativa, parola chiave che i cittadini liguri e i turisti saranno invitati a utilizzare per tutta la settimana e che si può trovare impostata anche in una speciale “macchina per selfie” allestita nella sala Trasparenza, al piano terra del palazzo della Regione Liguria. Qui il sindaco di Genova Marco Bucci in posa per il suo autoscatto.

bucci pesto selfie

I “Pestimonial”, ecco chi sono: Alexia, Enrique Balbontin, Elena Ballerini, Paola Balsomini, Francesca Baraghini, Roberta Bianconi, Francesco Bocciardo, Andrea Bottesini, Buio Pesto, Fabrizio Casalino, Tommaso Castello, Giorgia Cenni, Linda Cerruti, Aleksandra Cotti, Roberta Damiata, , Carlo Denei, Vittorio De Scalzi, Andrea Di Marco, @Dio, Giulia Emmolo, Stefano Eranio, Maurizio Felugo, Costanza Ferro, Don Roberto Fiscer, Fabio Fognini, Teresa Frassinetti, Il Gabibbo, Gabri Gabra, Arianna Garibotti, Serena Garitta, Genoa Cricket and Football Club, Genowa, Giulia Gorlero, Il Mugugno Genovese, @IlTristeMietitore, Maurizio Lastrico, Davide Lentini, Carolina Marcialis, Marina Minetti, Gianni Morandi, Mikaela Neaze Silva, Enrico Nicolini, Ignazio Oliva, Claudio Onofri, Antonio Ornano, Enzo Paci, Alan Palmieri, la foca Pesto, Vittorio Podestà, Mattia Poggi, Don Valentino Porcile, Andrea Possa, Pro Recco Waterpolo 1913, Pro Recco Rugby, Christian Puggioni, Riccardo Re, Marco Rinaldi, Antonella Ruggiero, Valentina Scarnecchia, Tullio Solenghi, Spezzino Vero, Niccolò Torielli, Unione Calcio Sampdoria, Dario Vergassola.