Musica lirica

Carlo Felice: la Rondine “volata via” nel 2017 per mancanza di fondi torna in cartellone dal 21 marzo

L'opera di Puccini è stata rappresentata a Genova una sola volta nel lontano 1917

Genova. Arriva al Carlo Felice “La Rondine” di Puccini, prevista già lo scorso anno come spettacolo inaugurale della stagione e poi ritirata per difficoltà economiche. L’appuntamento è per il 21 marzo prossimo. L’opera, rappresentata a Genova una sola volta nel lontano 1917, è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal sovrintendente Maurizio Roi, dal direttore artistico (e direttore dell’opera) Giuseppe Acquaviva e dal regista Giorgio Gallione.

Gallione e lo scenografo Guido Fiorato avevano concepito lo scorso anno (su richiesta del teatro) un impianto simile per l’opera pucciniana e per “Traviata”, contando sulle numerose analogie narrative. “La Rondine”, in effetti, incentrata sull’amore fra una avvenente “escort” della Parigi al tempo del secondo Impero e un giovane appassionato ha un impianto del tutto simile all’opera verdiana, distaccandosene solo per il finale, un po’ meno tragico. Giustificata quindi l’idea di cercare un’ambientazione comune. Nell’allestimento che si vedrà il 21, tuttavia, ci saranno anche alcune modifiche rispetto all’impianto che ha accolto lo scorso anno Violetta e Alfredo.

Sul podio salirà il direttore artistico del Teatro Giuseppe Acquaviva. Il cast prevede Elena Rossi nel ruolo della protagonista Magda, la Violetta pucciniana. Accanto a lei Arturo Chacon-Criz vestirà i panni dell’innamorato Ruggero mentre Stefano Antonucci sarà Rambaldo il suo protettore. Da citare anche Giuliana Gianfaldoni, Marius Brenciu, Giuseppe De Luca, Didier Pieri, Davide Mura, Francesca Benitez.

leggi anche
  • Da non perdere
    Krystian Zimerman, prodigio del pianoforte, al Carlo Felice per la prima volta con l’Orchestra del Teatro
  • Imperdibile
    OtherWorlds, music for the players. L’orchestra del Carlo Felice suona le colonne sonore dei videogiochi