Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ballardini: “Poco ordinati, ci manca l’ultimo passaggio” risultati fotogallery

L'analisi del mister dopo il pareggio casalingo contro la Spal. Lapadula conferma di essere stato toccato in occasione del secondo rigore

Genova. “Non siamo stati ordinati, non abbiamo gestito bene la palla e per nostra generosità nell’azione in cui avremmo dovuto fare noi gol, abbiamo concesso l’unico contropiede della partita, loro sono stati bravi a sfruttarlo”. Sta qui, secondo Davide Ballardini, la chiave della partita del Genoa che non è andato oltre l’1-1 contro la Spal in questo sabato pre-pasquale.

“Loro sono una squadra in grande salute, consapevoli di potersela giocare, contro la Juventus avevano fatto una partita eccellenze e attenta, concedono pochissimi spazi, sanno cosa devono fare, giocano insieme da tanto tempo”. Ballardini ha contato circa 7 azioni pericolose del Genoa, a cui è “mancata la lucidità, la chiarezza nell’azione”.

Il problema è sempre quello: il gol su azione non arriva facilmente. Per il mister rossoblù Lapadula fa parecchio movimento ma mancano i centrocampisti capaci dell’ultimo passaggio, quelli che al momento giusto effettuano l’assist determinante: “I nostri centrocampisti sono bravi nella gestione della palla e negli inserimenti, non è facile, anche lui deve cercare di essere più preciso, per me è solo questione di tempo”. In zona mista Lapadula conferma di essere stato toccato sul piede al momento del tiro in occasione del calcio di rigore tanto contestato. L’attaccante è consapevole di essere in una fase difficile e ringrazia i compagni per il supporto.

La ricetta di Ballardini è semplice: “Solo con la generosità e la squadra riusciremo a ovviare queste difficoltà a trovare il varco per far gol”.