Le indagini

Anziano morto nella voragine di via Berno, Procura farà sequestrare le transenne fotogallery

Aperto un fascicolo per omicidio colposo. L'autopsia chiarirà le cause della morte

Genova. Il sostituto procuratore Federico Manotti farà sequestrare nelle prossime ore le transenne che avrebbero dovuto mettere in sicurezza il ‘buco’ di via Berno all’interno del quale è precipitato Emilio Quinto, uomo di 88 anni che viveva poco lontano. Non si sa perché l’uomo, in tuta e ciabatte, questa mattina presumibilmente all’alba, sia uscito di casa né cosa facesse esattamente nei pressi del buco. Una delle ipotesi, ad esaminare le macchie di sangue sul ciglio del buco e quasi sotto una delle transenne è che Quinto abbia messo il piede in fallo su uno dei margini del ‘buco’ – probabilmente eroso dall’acqua – e sia scivolato sotto la transenna. Inutile il tentativo dell’anziano di aggrapparsi: avrebbe battuto la faccia sull’asfalto per poi scivolare giù.

A chiarire le cause della morte contribuirà l’autopsia che il pm dopo aver aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti, farà eseguire dal medico legale Camilla Tettamanti: l’anziano potrebbe infatti essere finito nel buco in seguito a un malore mentre gli investigatori della sezione omicidi della squadra mobile escludono al momento che qualcuno possa aver spinto l’anziano. Allo stesso modo appare piuttosto remota l’ipotesi del suicidio: difficilmente un uomo avrebbe scelto un salto di un metro e mezzo per togliersi la vita e Quinto a detta di parenti e conoscenti era perfettamente lucido. Inoltre, nessun biglietto d’addio è stato ritrovato.

Il dato che resta è che le transenne sarebbero posizionate in modo da poter essere spostate con facilità e il tipo di transenna stesso per esempio potrebbe far si che un bambino ci passi sotto e finisca nel buco. Secondo le prime informazioni è stato il Comune tramite Aster a posizionare le transenne nonostante la strada sia privata e proprio per questo da due anni non venivano svolti i lavori necessari per chiudere la voragine. Forse quelle transenne potevano essere posizionate meglio? Questo avrebbe evitato la morte dell’anziano? Sarà l’inchiesta della Procura appena avviata a tentare di rispondere a queste domande.

Più informazioni
leggi anche
  • Querelle
    Anziano morto nella voragine di via Berno, tra Comune e privati liti sulle manutenzioni da 18 anni
  • Questa mattina
    San Fruttuoso, anziano cade nella voragine di via Berno e muore: procura apre fascicolo
  • Finalmente
    San Fruttuoso, dopo otto anni partono i lavori per chiudere la storica voragine di via Berno