Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vittorie liguri e lombarde all’International Genoa Winter Contest

Ecco chi l'ha spuntata nelle classi Laser Standard, Laser Radial, Laser 4.7, 420 e 470

Genova. Si è chiuso il primo atto dell’International Genoa Winter Contest, il grande appuntamento velico invernale promosso dall’assessorato allo sport della Regione Liguria con il patrocinio del Comitato Prima Zona e sotto l’egida del Coni, con lo Yacht Club Italiano capofila del Comitato Circoli Velici Genovesi composto da Unione Sportiva Quarto, Lega Navale Italiana Quinto, Circolo Nautico Sturla, Circolo Vele Vernazzolesi, Dinghy Snipe Club, Club Vela Camogli, Unione Sportiva Ecologica Ciappeletta, Circolo Velico Interforze, Club Amici Vela e Motore Recco, Associazione Sportiva Dilettantistica Pra’ Sapello e Club Nautico Bogliasco.

Nelle acque del Lido di Albaro, come nello scorso weekend, sabato caratterizzato da una tramontana di 15-20 nodi e possibilità, tranne per i Laser 4.7, di svolgere due regate. Niente da fare, invece, oggi: in assenza di buone condizioni meteomarine, non si registra la possibilità di svolgere alcuna prova. In acqua, partecipazione in crescita rispetto a sabato 27 gennaio e impreziosita dall’arrivo degli azzurri del 470 reduci dalla Coppa del Mondo di Miami. In totale, quindi, circa 120 imbarcazioni.

Nel 470 sono proprio Matteo Puppo e Matteo Capurro dello Yacht Club Italiano a vincere le due regate del programma di sabato, portandosi secondi in overall. In testa alla graduatoria, in ragione delle buone performance del primo week end, resta la LNI Mandello di Andrea Totis e Michele Cecchin. Terze Sofia Giondi e Alice Tamburini (Yacht Club Italiano), quarte le azzurre Ilaria Paternoster e Benedetta Di Salle (Yacht Club Italiano).

Al termine delle quattro prove del 420, la classifica è guidata dallo Yacht Club Imperia di Paolo Bozzano e Michele Casano davanti alle compagne Elena Oddone e Francesca Riano (Yacht Club Imperia), alle svizzere Sarina Boehler e Simona Hegi. Le prove di sabato, però, sono entrambe vinte dalla LNI Mandello: la prima con Elisabetta Fedele e Beatrice Martini, la seconda con Alessandro Venini e Alessandro Bernardo.

Nel Laser Standard due vittorie ancora per lo Yacht Club Italiano, a firma di Pietro Ranotto, ma il successo finale va al compagno di squadra Alessio Collami vincitore delle prime due prove e ieri capace di collezionare un secondo e terzo posto. La classifica finale vede Giovanni Gallego (CN Andora) al secondo posto e Andrea Chiappe (Yacht Club Italiano) al terzo.

Nel Laser Radial e nel Laser 4.7 vetta occupata rispettivamente da Riccardo Colombo (LNI Mandello), davanti a Gabriele Ibba (Yacht Club Italiano) e Andrea Di Molfetta (Varazze Club Nautico), e da Chiara Ballotta del CV Bellano, davanti ad Edoardo Valletta (Varazze Club Nautico) e Francesco De Felice (CV Bellano). Da sottolineare, nel Laser Radial, le affermazioni di Carlotta Siboni (CV Bellano) e Fausto Vassallo (CN Andora) e nel Laser 4.7 le vittorie di Sara Savelli (CV Bellano) e Lorenzo Collo (CN Andora).

Il programma prevede l’ultimo weekend dell’International Genoa Winter Contest per sabato 10 e domenica 11 febbraio con gli Optimist Juniores e Cadetti.

Durante la manifestazione, la Darsena dei Saloni Nautici e i piazzali dello Yacht Club Italiano ospitano gratuitamente le imbarcazioni. Gli atleti hanno anche la possibilità di alloggiare presso la Scuola di Mare Beppe Croce dello Yacht Club Italiano. Va sottolineata la forte collaborazione tra i Circoli Velici Genovesi con uomini e mezzi di assistenza messi a disposizione dei partecipanti. Grondona e Latte Tigullio sostengono l’evento fornendo prodotti di ristoro al termine di ogni giornata di gara. Il Trofeo perpetuo Marina Fornaciari, dedicato alla dirigente della Prima Zona prematuramente scomparsa nel luglio 2016, sarà assegnato al più giovane arrivato della classe Optimist.