Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Torreira risponde Acquah, pari tra Sampdoria e Torino risultati fotogallery

I granata restano in dieci, ma la squadra di Giampaolo non ne approfitta

Genova. Finisce 1-1 tra Sampdoria e Torino, una partita molto intensa, ma spezzettata da moltissimi falli, che hanno provocato anche l’espulsione di Acquah al 73′. Nonostante questo, i blucerchiati non sono riusciti a centrare il bottino pieno. Sono mancati gli esterni, più concentrati nel rintuzzare le sortite avversarie, un po’ in ombra anche Quagliarella, che non è stato brillante come prima del leggero infortunio.

A Torreira risponde Acquah

Giampaolo opta ancora per Murru dal primo minuto, Quagliarella torna titolare.

Ritmi subito molto alti: al 9′ è proprio Murru a salvare su Iago Falque in scivolata, deviando un tiro a botta sicura dal cuore dell’area di rigore.

Passano due minuti e la Sampdoria passa in vantaggio con Torreira su calcio piazzato: la palla si infila in mezzo alla barriera grazie alla rapidità con cui Barreto e Ferrari si abbassano per farla passare (sarà uno schema?), sorprendendo Sirigu. Prima della battuta Ramirez protesta per la distanza e viene ammonito, salterà la partita casalinga contro il Verona, essendo diffidato.

Rocchi ha il cartellino facile, punisce nei primi 22 minuti anche Niang e Barreto, autori di due interventi abbastanza duri. Tutto il primo tempo sarà spezzettato da continui interventi dell’arbitro per sanzionare i falli da entrambe le parti.

Il palleggio della Sampdoria sembra beneficiare delle migliorate condizioni del campo, ma la squadra subisce soprattutto l’iniziativa di Iago Falque, che fa il bello e il cattivo tempo, facendo ammattire Murru e proprio da un suo passaggio per Acquah scaturisce la fortunosa rete del pareggio granata: il tiro del centrocampista ghanese è deviato in modo determinante da Ferrari, spiazzando Viviano già in tuffo verso l’altro lato della porta (25′).

Il Torino è costretto a cambiare già un uomo al 37′: Obi non riesce a continuare la partita dopo un brutto colpo alla schiena, lo rileva Ansaldi.

Il pressing altissimo degli ospiti impedisce alla Sampdoria di costruire gioco sin dalla propria trequarti di campo, si ricorre al retropassaggio per Viviano, non senza qualche patema: il portiere è costretto all’uscita per respinge la botta di Niang nel primo dei 4 minuti di recupero.

Toro in dieci, ma il match non si sblocca

La ripresa comincia con i problemi che avevano caratterizzato il primo tempo: poca circolazione di palla da parte dei blucerchiati, il primo spunto arriva al 56′ grazia a un’iniziativa personale di Ramirez, che se ne va sul fondo bruciando sullo scatto il diretto avversario e serve Zapata, ma il tiro di prima intenzione è alto sopra la traversa.

È l’ultima palla toccata dall’attaccante, che viene sostituito da Kownacki.

La difesa blucerchiata è sempre un po’ in affanno: da un corner scaturisce un altro tiro in porta (Rincon al volo) salvato non senza difficoltà da Viviano in tuffo (60′).

Quando riesce a giocare rapida la Samp torna pericolosa: Kownacki taglia il campo per Quagliarella, che serve Linetty sulla corsa in area di rigore, il tiro termina a lato (71′).

Gli allenatori si giocano le carte Belotti e Caprari, rispettivamente per Niang e Ramirez (72′), alla ripresa del gioco Acquah viene sanzionato col secondo giallo e lascia la sua squadra in dieci.

La Samp però non riesce a distendersi, la prima sortita efficace di Murru arriva a 10 minuti dalla fine.

Le vibranti proteste di Mazzarri per un colpo subito da De Silvestri in duello aereo con Quagliarella, gli costano l’allontanamento anzitempo da parte di Rocchi a due minuti dallo scadere del tempo regolamentare.

Le ultime occasioni nel recupero sono una per parte: la botta di Verre dalla distanza è deviata da Sirigu in angolo. Dall’altro lato Ansaldi si libera di Bereszynski e preferisce il tiro in porta anziché il servizio al centro dell’area, favorendo l’intervento di Viviano.

Sampdoria-Torino 1-1

11′ Torreira; 25′ Acquah

Sampdoria: Viviano, Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru, Barreto (79′ Verre), Torreira, Linetty, Ramirez (72′ Caprari), Zapata (58′ Kownacki), Quagliarella.

A disposizione: Krapikas, Tozzo, Andersen, Sala, Alvarez, Tomic, Strinic, Regini, Capezzi.

Allenatore: Giampaolo.

Torino: Sirigu, De Silvestri, N’ Koulou, Burdisso, Molinaro, Acquah, Rincon (76′ Valdifiori), Obi (37′ Ansaldi), Iago Falque, Baselli, Niang (72′ Belotti).

A disposizione: Ichazo, Milinkovic, Bonifazi, Ljajic, Edera, Berenguer, Barreca, Moretti.

Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Rocchi di Firenze

Ammoniti: Ramirez, Barreto (S); Niang, Acquah, Baselli (T)

Espulso: al 73′ Acquah

Spettatori: 2.400 paganti, incasso lordo euro 55.390, 16.635 abbonati, rateo 168.477,44 euro.