Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

San Bernardino: è qui la festa risultati

Neroverdi vittoriosi nello scontro diretto con il Borgo Incrociati. Con 12 punti di vantaggio sono sempre più vicini alla vittoria del campionato

Si mormora che in casa San Bernardino sia già partita la festa. Forse è un po’ prematuro,  e i tifosi facciano gli scongiuri del caso, ma i neroverdi hanno più di un piede in Prima categoria dopo la vittoria nello scontro al vertice contro i rivali del Borgo Incrociati.

Lo ammettono gli stessi ragazzi allenati da mister Delfino, che il San Bernardino merita la posizione che ha. I neroverdi impiegano solo 16° minuti per passare in vantaggio con una punizione di Sanguineti che beffa Olguin. La gara prosegue in equilibrio e nella ripresa Fiumanò ristabilisce la parità con un calcio di rigore. Al 67°, però il San Bernardino ritorna in vantaggio con bomber Monticone che viene pescato in area e piazza la sfera di precisione.

La gara sembra poter dire ancora molto, ma al 78° un colpo di testa di Alvarado spegne le speranze del Borgo che deve patire la seconda sconfitta stagionale.

Il Pieve Ligure ferma invece il Vecchio Castagna sull’1-1, contiuando il proprio ottimo momento di forma che sta consentendo ai ragazzi di Fichera di uscire dai bassifondi della classifica. Nel contempo il Vecchio Castagna perde l’occasione per tornare ad insidiare il secondo posto. I gol arrivano entrambi nel secondo tempo con il vantaggio del Pieve firmato da Ferrara al 60° e il raddoppio di Vaccari all’85°.

L’Atletico Genova vince con il Val Lerone lo scontro diretto per proseguire ad inseguire un posto ai playoff. Gli arenzanesi passano in vantaggio al 30° con un bel pallonetto di Sacco, ma cinque minuti dopo si torna in parità grazie al gol di Asioli. La rete che decide la gara arriva nel secondo tempo e porta la firma di Nosengo.

La Nuova Oregina getta al vento tre punti che sembravano già in tasca contro il Libraccio. I goli di Rizqaoui su rigore (con annessa espulsione di Vella) e De Camilli sugli sviluppi di un corner lasciano presagire una giornata serena per gli ospiti che nella ripresa, però regalano il gol dell’1-2 a Bisso che approfitta di una dormita generale della difesa e all’88° Castellaro interviene su un corner trovando il definitivo 2-2.

Scontri importanti anche per la corsa salvezza che registra i successi pesanti dello Zena che batte 2-0 il Davagna grazie ai gol di Pitalis e Hitaj, entrambi nella ripresa. Per i biancorossi tre punti che riaprono i giochi, mentre il Davagna vede allontanarsi le rivali a cominciare dal Fegino che fa il colpo di giornata battendo il San Martino e si rilancia. Protagonista senza dubbio è stato Lamonica, autore della doppietta che decide l’incontro.

Infine basta una rete alla Pro Pontedecimo per avere la meglio sull’Avosso. Autore del gol è  Bettinelli che si è esibito in un gran tiro che entra a fil di palo.