Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampierdarena, l’asse “leghista” Comune-municipio porta nuove telecamere hi-tech

L'annuncio da Renato Falcidia, candidato e commissario, e dall'assessore Garassino. Riguardano Wtc, piazza Masnata, via Sampierdarena, piazza Settembrini, via Avio, via Walter Fillak al Campasso, via Buozzi e via Bologna a San Teodoro

Genova. L’asse “leghista” tra Comune e municipio Centro Ovest porterà l’installazione di alcune telecamere di videosorveglianza. L’annuncio, a metà tra campagna elettorale e dichiarazione istituzionale, visto che il commissario straordinario del municipio, Renato Falcidia, è anche candidato per il centrodestra alle elezioni del 4 marzo per lo stesso municipio, è arrivato oggi, all’indomani del piano per le innovazioni tecnologiche per la sicurezza in città presentate dal sindaco Marco Bucci e dall’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino.

“In arrivo cento nuove telecamere intelligenti a Genova – dice Falcidia – e saranno installate solo nei vicoli della movida, ma anche nelle aree a rischio di Sampierdarena e del Centro Ovest». Al momento, le criticità individuate da municipio e Comune riguardano le zone del Wtc, di piazza Masnata, di via Sampierdarena e ancora piazza Settembrini, via Avio, via Walter Fillak al Campasso, e via Buozzi e via Bologna a San Teodoro. “Abbiamo già concordato di organizzare una serie di incontri e sopralluoghi con i responsabili dei centri integrati di via, i comitati di residenti e le associazioni del territorio per avere ulteriori suggerimenti”, aggiunge il candidato e commissario. “

“Oltre al sofisticato sistema di video controllo che, tra le altre cose, permetterà la comunicazione in rete con tutte le Forze dell’ordine – conferma l’Assessore Garassino – con il Commissario Falcidia abbiamo discusso dell’utilità di applicare il Daspo urbano anche sul territorio di Sampierdarena. Ricordo che il decreto Minniti consente questo tipo di provvedimento per la sicurezza nei casi di posteggiatori abusivi, ambulanti e commercianti abusivi, ubriachezza molesta, atti contrari alla pubblica decenza (come ad esempio orinare per strada). La nuova ordinanza anti alcol va proprio in questa direzione. Mi fa piacere che sul tema sicurezza il Municipio si sia attivato e abbia dimostrato di condividere i progetti dell’amministrazione comunale per migliorare la vivibilità del territorio”.