Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Riecco i suoi gioielli”. Scopre di essere stato derubato dopo l’arresto dei ladri

Furto e arresto a sua insaputa

Più informazioni su

Genova. Un genovese ha scoperto di esser stato derubato grazie a una telefonata della polizia che lo ha convocato in questura perché gli autori del colpo erano già stati arrestati e la refurtiva interamente recuperata.

E’ successo nella tarda mattinata di ieri a Castelletto. Gli agenti delle volanti hanno fermato due persone sospette a bordo di un’auto: a bordo due georgiani di 31 e 45 anni e la refurtiva rubata in un’abitazione di via Ameglia. Il bottino, soldi e gioielli, era nascosto in una calza occultata nell’auto.

I due hanno ammesso il furto e hanno fornito l’indirizzo dell’appartamento appena svaligiato. Gli agenti si sono recati nell’abitazione e poi hanno chiamato il proprietario, non ancora rincasato e quindi ignaro di tutto. Recatosi in questura si è visto restituire dai poliziotti tutti i preziosi che gli erano stati rubati.

I due arrestati sono accusati di furto in abitazione aggravato in concorso e il più giovane anche denunciato per falsità materiale e false attestazione.