Serie a2

Rari Nantes Camogli: senza paura nella tana della capolistarisultati

Daniele Magalotti: "Abbiamo tanta voglia di fare bene"

Camogli. Lavoro, grinta, abnegazione, disciplina e spirito di sacrificio. Quante volte abbiamo sentito queste componenti per la riuscita di una grande stagione. Per carità, lo sport è anche questo e spesso seguire tali diktat porta ad ottenere dei buoni risultati.

Ci sono momenti nell’arco di un campionato, però, in cui forse è necessario aggiungere qualche cosa in più alla razionalità e alla consapevolezza della forza degli avversari: è necessario aggiungere un briciolo di follia. Quella follia che fa superare i propri limiti, quella follia che non conosce confini.

Dopo otto partite ben giocate la Spazio Rari Nantes Camogli è arrivata in tutti i sensi alla famigerata prova del nove. Domani, sabato 10 febbraio, alle piscine di Albaro, infatti, i bianconeri cercheranno l’impresa nella tana della capolista Quinto.

I genovesi sono primi in classifica e in questo campionato hanno sempre vinto. Ci vorrà grande rispetto della forza degli avversari ma allo stesso tempo, Beggiato e compagni dovranno fare di tutto per buttare il cuore oltre l’ostacolo e regalarsi un sabato da leoni.

Ci vogliamo provare, con grande rispetto ma senza paura – racconta mister Daniele Magalotti nel pre partita -. Queste sono le sfide belle da giocare a pallanuoto, abbiamo tanta voglia di fare bene e non vediamo l’ora di confrontarci contro degli avversari fortissimi. Il Quinto è una squadra costruita per vincere forte in ogni reparto. Hanno sempre vinto e noi in trasferta sotto il piano dei risultati, abbiamo un po’ faticato. Siamo pronti e non vogliamo dare nulla per scontato. Servirà la gara perfetta ma so che i miei ragazzi in queste situazioni riescono a dare il massimo. Dovremo fare tutto il possibile per metterli in difficoltà, poi alla fine, tireremo le somme”.

Guardare avanti, fieri e consapevoli del proprio percorso: questo il mantra in casa Camogli, perché non si mette in gioco non conosce il sapore dell’impresa.