Serie a2 femminile

Rapallo trova il primo punto dell’anno. Locatelli ko con Veronarisultati

Turno positivo per le ruentine che fermano Bologna seconda della classe. Giornata no per le lontre che con le scaligere durano un solo quarto

Sesto turno di campionato per la Serie A2 femminile di pallanuoto con in vasca Rapallo e Luca Locatelli. Una giornata che si colora di gialloblù perché sebbene non sia arrivata la tanto agognata vittoria, per il Rapallo Nuoto la classifica si muove con il primo punto stagionale.

In casa contro Bologna la gara si chiude sul 7-7, in una partita in cui le ruentine si sono dimostrate in grado di tenere testa a una delle migliori squadre del girone. Le emiliane arrivano in Liguria con un po’ troppa baldanza e sicurezza di sé, dando forse per scontata la vittoria contro l’ultima della classe. Al termine dei primo quarto effettivamente vede le ospiti avanti 0-2 con le reti di Invernizzi e Budassi.

Al rientro in vasca, però Rapallo reagisce trascinata da Fiore e Giavina e ribalta tutto andando sul 3-2, prima, però che Bologna controreplichi nel finale tornando in vantaggio 3-4. Si va al cambio campo, e Rapallo torna in vantaggio grazie a Simeone e ancora Fiore (4 per lei le marcature alla fine). Proprio nel finale, però è ancora Bologna a tornare a condurre con Monaco e Udoh. Giavina accorcia subito a inizio di ultimo quarto e Rapallo mette pressione alle bolognesi che perdono malamente palla nell’ultimo giro di lancette, e Fiore, ancora lei infila per la settima volta Guerriero e fissa il risultato sul 7-7.

Resta con i piedi per terra l’allenatrice Emanuela Schiaffino: “Probabilmente le avversarie, seconde in classifica, sono scese in campo dando la vittoria per scontata e questo ha giocato a nostro favore – commenta il tecnico gialloblù – Per quanto ci riguarda, sono soddisfatta dell’approccio alla partita e nei miglioramenti nel gioco, anche in fase offensiva, dove abbiamo avuto i maggiori problemi negli impegni precedenti. Un punto incoraggiante, obiettivo è continuare a fare meglio partita dopo partita”.

Va meno bene alla Locatelli che si arrende al Css Verona fra le mura amiche. Una sconfitta che brucia perché le venete erano alla portata della squadra di Carbone, che paga un secondo periodo da dimenticare. Dopo un avvio equilibrato che comunque vede le ospiti avanti 1-2 (nonostante la rete di apertura di Mori), le scaligere prendono il largo nel secondo quarto con la doppietta della portoghese Braga e i gol di Carotenuto e Cressoni che piazzano un gap incolmabile di 1-6.

Le ragazze di Carbone cercano la reazione, ma non bastano i gol di Figari e poi ancora di Mori nell’ultima frazione a rientrare in gara, anche perché è comunque Verona a condurre senza grossi problemi la gara in porto. Verona si conferma così con la migliore difesa del campionato, mentre la Locatelli dovrà lavorare molto soprattutto sull’approccio mentale che pare il più fragile.

Nel prossimo turno partita interessante per Rapallo a Varese, squadra che precede le due liguri in classifica e che sicuramente è alla portata delle gialloblù, mentre la Locatelli farà visita al Firenze, che viaggia a metà classifica. Due impegni non proibitivi, ma serviranno le migliori condizioni per entrambe le squadre per cercare di risalire la classifica.