L'idea

Quaresima? Don Valentino propone il digiuno da whatsapp

Due ore al giorno senza cellulare "da occupare guardandosi negli occhi"

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. “Questo è il digiuno che proporrò in questa quaresima ai ragazzi e ai genitori domenica prossima. E lo propongo a tutti. A me stesso per primo. Spegnere whatsapp almeno un po’, ogni giorno”.

La proposta arriva da Don Valentino Porcile che propone il fioretto quaresimale con la consueta ironia: “E’ divertente spegnere whatsapp e sentirsi persi. Perdutamente smarriti. Dipendenti da una comunicazione virtuale. Propongo di occupare il tempo in cui whatsapp sarà spento, un tempo drammaticamente lungo ????, propongo di occuparlo con relazioni vere, autentiche, non finte e virtuali. Due ore di chiacchiere. Di guardarsi negli occhi.

“Solo il pensiero di rimanere senza cellulare, anche per poco tempo, ci fa mancare il respiro? Altro che digiuno dal cibo. Altro che astinenza dalle carni. Troppo facile ragazzi. Mi piace molto l’idea di vedere Gesù che mi prende l’iPhone, me lo butta nel lago di Tiberiade, e mi dice: “Lascia le tue reti wireless, e seguimi”

Più informazioni

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.