Champions league

Pro Recco disattenta in difesa, ma col Sabadell arriva un altro netto successo

Nove reti subite, diciotto segnate: biancocelesti saldamente in vetta al girone B

Recco. Nell’anticipo della nona giornata di Champions League la Pro Recco espugna la vasca del Sabadell per 9 a 18 e consolida il primato a cinque turni dalla fine del girone B mandando a segno tutti i giocatori di movimento ad eccezione di Figari.

Contro gli spagnoli penultimi in classifica, Vujasinovic pesca dal roster di campionato e Coppa Italia lasciando Mandic a riposo. Biancocelesti che faticano a carburare in avvio: ne approfitta Carrillo con un alzo e tiro vincente che supera Tempesti. Il numero uno biancoceleste si prende la rivincita poco dopo murandogli il rigore del possibile più 2. La Pro trova il primo gol dopo quasi cinque minuti con Gitto in superiorità. Sabadell che però va ancora a segno 70 secondi più tardi con Matoso da posizione quattro. Vujasinovic chiama il time-out, striglia i suoi e Bodegas infila una doppietta fotocopia per il 2-3 che chiude il primo quarto.

I successivi otto minuti si aprono con le imbucate centrali vincenti di Bruni e Bustos. La capolista registra la difesa, respingendo l’assalto degli spagnoli anche con Tempesti nel pozzetto, e prende il largo grazie alla doppietta di Ivovic e alle singole reti di Aicardi e Alesiani che portano i biancocelesti sul più 5. Ad un secondo dalla sirena Carrillo batte Tempesti sfruttando l’espulsione di Bodegas per il 4-8 di metà gara.

Cambio campo e tabellino che scopre anche il nome di Di Fulvio con un alzo e tiro vincente. Il Sabadell si riporta in partita con due superiorità concretizzate da Cabanas e Carrillo che finiscono alle spalle del subentrante Volarevic, poi Di Fulvio mostra ancora la specialità della casa, l’alzo e tiro. Si segna da una parte e dall’altra: Filipovic ed Echenique per i biancocelesti, Cabanas e Carrillo per gli spagnoli, e terzo tempo che finisce così con le distanze invariate, più 4 per la Pro Recco.

Gli spagnoli reggono fino a metà del quarto tempo (di Echenique e Matoso gli unici gol) poi mollano gli ormeggi davanti allo strapotere fisico dei biancocelesti che non hanno pietà del numero 13 avversario appena entrato e dilagano con Di Fulvio e Ivovic (triplette per loro) e con le sassate di Molina, Filipovic ed Echenique (anche lui a segno tre volte) per il 9-18 definitivo.

Abbiamo giocato un’eccellente partita in attacco, ma in fase difensiva dobbiamo fare molto meglio se vogliamo vincere la Coppa Italia“, commenta mister Vladimir Vujasinovic a fine gara.

Il tabellino:
Sabadell – Pro Recco 9-18
(Parziali: 2-3, 1-5, 5-4, 1-6)
Sabadell: Motos, S. Cabanas 2, O. Carrillo 4, Matoso 2, Pujol, J. Bustos 1, Lopez Escribano, M. Gonzalez, Fenoy, Gallego, Carrasco, V. Cabanas, Mardones. All. S. Gomez.
Pro Recco: Tempesti, F. Di Fulvio 3, Alesiani 1, Bruni 1, Molina 1, Bodegas 2, A. Ivovic 3, Echenique 3, Figari, F. Filipovic 2, Aicardi 1, N. Gitto 1, Volarevic. All. Vujasinovic.
Arbitri: Toygarli (Tur) e Stampalija (Cro).
Note. Espulso Lopez Escribano nel primo tempo. Usciti per tre falli: nessuno. Superiorità numeriche: Sabadell 5 su 10 più 1 rigore fallito, Pro Recco 7 su 9.

leggi anche
  • Pallanuoto
    Pro Recco, vigilia di Champions League: domani assalto al Sabadell