Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Neve, mezza Genova si sveglia sotto una coltre bianca. Gli aggiornamenti meteo previsioni fotogallery

Dalle prime ore del mattino fioccata nel levante cittadino e alture. Fenomeno in spostamento

Più informazioni su

Genova. Proprio l’ultimo giorno dell’Inverno meteorologico, va in scena una giornata dal sapore tutto invernale. Una coltre bianca di pochi centimetri ha coperto il levante cittadino e le alture, mentre i fiocchi hanno continuato a scendere fino a metà mattinata.

Nevicata del 28 febbraio: il Levante imbiancato

Nessuna criticità particolare segnalata in città: il sole ha iniziato a fare capolino a partire dal levante genovese già a metà mattinata, depotenziando la nevicata. Le temperature rimangono rigide e secondo le diverse previsioni meteo domani potrebbero verificarsi nuove nevicate.

Da Comune di Genova fanno sapere che durante tutta la mattinata tecnici di Protezione Civile e Arpal hanno monitorato la situazione e in base alle previsioni, decideranno eventuali provvedimenti per le prossime ore: stando ai modelli la giornata “peggiore” dovrebbe essere domani. Per questo motivo potrebbe essere disposta la chiusura delle scuole.

La potente ed eccezionale irruzione di freddo continentale dalla regione siberiana ha ormai raggiunto il suo apice nelle scorse ore, con temperature davvero pungenti anche in pieno giorno e giornate di ghiaccio nell’entroterra ed in Appennino. La formazione di un minimo depressionario al largo delle coste portoghesi consentirà l’instaurarsi di un debole richiamo umido meridionale sulla nostra regione nella giornata odierna.

La nottata è trascorsa sotto cieli perlopiù sereni, con nubi sempre più presenti fino ad avere cieli coperti. Nelle ore notturne e fino all’alba si sono avute precipitazioni nevose, che continuano debolmente tutt’ora, nei quartieri genovesi di levante e sino al Promontorio di Portofino. Segnalata neve con accumulo a Genova Nervi e nei comuni di Recco e Pieve Ligure, ma la dama bianca è scesa con accumulo un po’ in tutto il Golfo Paradiso: evento davvero eccezionale per il mite microclima locale.

Le temperature rimangono molto rigide, anche se si “addolciscono” un poco. Attualmente la maggior parte delle nostre centraline rileva valori sottozero. Solo l’imperiese, la zona di Arenzano ed il Tigullio occidentale viaggiano di pochi decimi sopra lo zero.

Valori termici minimi abbondantemente in negativo nelle vallate interne ed in Appennino, in quota spiccano i -16.8°C del monte Bue (GE, 1785 m), i -15.8°C del Rifugio La Terza (IM, 2065 m) ed i -12.2°C del monte Beigua (SV, 1287 m). Scendendo di altitudine fino ai fondovalle troviamo un davvero gelido -16.0°C a Calizzano (SV), -13.9°C a Giusvalla (SV) ed a Rezzoaglio (GE), in tutte le altre località interne si viaggia tra i -6°C e -12°C.

Attualmente, vengono segnalati ancora sfiocchettate nel centro-levante genovese, cieli nuvolosi o molto nuvolosi altrove, mentre sullo spezzino prova a farsi largo qualche schiarita.

Ma non è finita qui… cosa dovremo aspettarci nelle prossime ore? In mattinata rovesci nevosi in risalita dal mar Ligure continueranno a colpire in particolar modo il tratto compreso tra il savonese ed il genovesato ed in parte l’imperiese, fin sulla costa, dove non si esclude la possibilità di accumulo. Parzialmente nuvoloso sul levante ligure, nel pomeriggio schiarite ovunque. Dalla serata nubi in rapido aumento e precipitazioni a partire dall’imperiese, che saranno nevose in prima collina.