Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nati la scorsa estate, si candidano anche in Liguria: 6 outsider per “10 volte meglio”

Tra loro inventori di tecnologie innovative, esperti di marketing e comunicazione, ingegneri, startupper, imprenditori nell’e-commerce, nel turismo e nel servizi

Genova. Il loro programma è composto da 10 punti da mettere in pratica in 10 anni con l’obbiettivo di creare posti di lavoro, con un’attenzione particolare per i settori del turismo e dell’innovazione. Anche in Liguria, così come in altre 9 regioni italiane, il nuovo soggetto politico “10 volte meglio” sarà in lizza per le elezioni politiche del 4 marzo. In tutti i collegi, ma solo per la Camera. L’idea del movimento, che si è presentato pubblicamente questa mattina a Genova, è nata soltanto la scorsa estate da un gruppo di imprenditori del Veneto e si è ramificata in altre regioni.

“Non siamo schierati a destra o a sinistra – dice Francesco Lato, coordinatore regionale e candidato – ci interessa sviluppare tematiche specifiche proveniente dal mondo dell’impresa, delle start-up innovative, del turismo e della formazione”. L’età media dei candidati, in Liguria, è sotto i 40 anni. “Non solo – afferma Laura Rossi, altra candidata – la metà delle firme che abbiamo raccolto erano di cittadini tra i 20 e i 30 anni”. L’obbiettivo di “10 volte meglio” è superare lo scoglio del 3% delle preferenze, ma soprattutto farsi conoscere dalla popolazione in vista del lungo periodo.

I candidati della neonata formazione politica “10 volte meglio” in Liguria (solo per la Camera dei deputati) sono Laura Rossi e Francesco Lato, nei collegi plurinominali Liguria 1 (Ponente) e Liguria 2 (Levante). Nei collegi uninominali alla camera sono candidati Federico Sara (1 Sanremo), Saverio Murgia (2 Savona), Laura Rossi (3 Genova Serra Riccò), Francesco Lato (4 Genova Bargagli), David Erba (5 Genova Rapallo), Cristina Raso (6 La Spezia). Per tutti i sei candidati si tratta della prima avventura a livello politico.

Tra loro inventori di tecnologie innovative, esperti di marketing e comunicazione, ingegneri, startupper, imprenditori nell’e-commerce, nel turismo e nel servizi. Per la campagna elettorale, spiegano da “10 volte meglio”, si punterà molto sul digitale e sui social network, da Facebook, a Twitter a Telegram. “Per avere la massima interazione – dice il coordinatore regionale Francesco Lato – però, come abbiamo fatto per la raccolta firme, proseguiremo con banchetti in strada e incontri con la cittadinanza”.