Testa a testa per la vetta

Il Mariscotti chiama, la Rossiglionese risponde fotogallery risultati

Sempre viva la corsa per il campionato con i bianconeri che hanno una gara in meno. Casellese battuta dalla Don Bosco e vede il baratro. Rinviata Masone - Atletico Quarto

Resta aperta la corsa per il primo posto del girone D del campionato di Seconda categoria, con il Mariscotti che conserva 4 punti sulla Rossiglionese, la quale, però è attesa dal recupero nel derby contro il Masone che si è vista rinviare anche la gara contro l’Atletico Quarto per la neve restando così con due gare in meno e in piena lotta per la salvezza.

Come detto la capolista conserva il proprio, momentaneo, vantaggio sui bianconeri di Rossiglione, grazie al 2-0 con il quale i biancorossoblù regolano il Mele. La capolista inizia molto bene, giocando in modo propositivo e andando vicino al gol con Ieraci che al 10° prende palla e cerca l’incrocio trovando, però la traversa. Il gol è rimandato al 29° quando El Hilali lancia in profondità Carnovale che si invola e fredda Pittaluga in uscita.

La reazione dei gialloblù arriva con una punizione di Barni che trova il volo plastico di Petitti. Due minuti dopo lo stesso Barni ancora su tiro da fermo è sfortunato cogliendo il palo. Si va al secondo tempo, il Mariscotti riprende il controllo del gioco e al 50° sfiora il raddoppio con Ercolani. Il gol arriverà all’80° con Segalerba che la chiude, sfiorando la doppietta su punizione poco dopo.

Tiene il passo la Rossiglionese che contro il Campi sforna una prestazione di alto livello ritrovando la verve offensiva. Bianconeri che vanno sotto al 7° su calcio di rigore di Di Pietro. Il pareggio arriva al 21° con un perentorio colpo di testa che supera Cavallino. Il raddoppio arriva dopo altri 5 minuti con Mirko Pastorino che si scatena e piazza una doppietta dieci minuti dopo. Si va al riposo con la Rossiglionese che comanda la gara e al rientro in campo l’equilibrio dura poco perché al 60° arriva la doppietta anche per Bellotti che mette la gara in cassaforte con l’1-4. Basurto prova a rilanciare i suoi con il gol del 2-4, ma il punteggio resta invariato e la Rossiglionese rinsalda la propria posizione.

Dietro alla coppia di testa l’Anpi spera ancora, se non altro la matematica consente ai biancorossi di farlo, di poter dire la sua nella corsa alla vetta anche se i 7 punti che dividono Incandela e compagni dal Mariscotti non aiutano. Contro il Carignano la gara è difficile. I gialloblù sono in forma, tengono bene il campo e al 42° vanno in vantaggio con Salucci. Nel secondo tempo cambia il registro e grazie alla coppia gol Hanuman – Incandela l’Anpi ribalta il risultato. Grandi proteste della squadra ospite sul secondo gol avversario giudicato in fuorigioco. Carignano che in ogni caso resta in quinta posizione, anche se a 11 punti dal secondo.

Tramontano forse definitivamente le speranze della Casellese che era chiamata a dare una svolta alla propria, difficile, stagione nello scontro diretto, che sapeva quasi di finale contro la Don Bosco. Gara che si gioca in condizioni climatiche difficili, fra neve e vento e su un campo pesante. Poche le emozioni, con i casellesi che hanno le migliori occasioni, ma trovano chiuso per un Di Moro guizzante. La rete decisiva è di Scaduto all’85°, una rete che piega le gambe e la resistenza della Casellese, stanca e sfiduciata. Onore delle armi ai biancoblù che vedono i salesiani salire a otto punti di vantaggio sulla stessa squadra valligiana.

Don Bosco che nel contempo si avvicina alle altre avversarie in lotta per salvarsi. Il Mura Angeli infatti cade con l’Olimpia che a sua volta si issa in zone di acque tranquille. Gara che si decide tutta nel primo tempo. Al 10° Bossini arriva per primo sulla sfera in area insaccando da due passi di potenza. Al 16° raddoppia Cavero che trova una deviazione di un difensore avversario decisiva per trarre in inganno Donato. Il Mura torna a crederci alla mezzora con De Nitto che piazza il 2-1, ma al 36° Gottuso con un siluro rimette due gol di vantaggio fra le squadre. Nella ripresa inutili gli assalti degli ospiti che non riescono più a rientrare in gara.

Pareggio fra Pontecarrega e Bolzanetese. Vantaggio immediato degli ospiti con Luca Burgio al 2° minuto di gioco. Pareggio che arriva ad inizio ripresa dei locali con Vargiu. Un punto che serve a poco specialmente al Pontecarrega che resta in piena lotta salvezza, mentre la Bolzanetese si attesta a metà classificia, ma non può dirsi ancora tranquillo.