Emergenza freddo

Maltempo, il pronto soccorso del Galliera: “Preparati in caso di flussi superiori al previsto”

Il direttore sanitario Lagostena: "Non abbiamo varato un piano speciale ma l'esperienza del periodo del picco influenzale durante le feste ci ha allenato"

Genova. “L’ondata di gelo prevista tra fine settimana e inizio della prossima potrebbe, in qualche modo, modificare le affluenze al pronto soccorso. Potrebbe aumentarle ma, paradossalmente, potrebbe anche diminuirle, se la gente, ad esempio, deciderà di non uscire di casa per il freddo”.

Adriano Lagostena, direttore generale dell’Ospedale Galliera di Genova, spiega che l’ospedale non ha varato nessun piano particolare in previsione dell’arrivo del grande freddo in città. Anche perché resta, appunto, da valutare l’incidenza di questa situazione sulle presenza al pronto soccorso.

“Dal punto di vista interno non abbiamo nessuna criticità prevista – conclude Lagostena – dobbiamo controllare il flusso degli arrivi. Su questo, però, credo che le misure che abbiamo adottato da prima di Natale, legate alla situazione epidemiologiche, ci permetteranno di essere pronti a rispondere anche a flussi straordinari”.