Lavori in corso

Loggia della Mercanzia, la panchina di marmo diventa ‘anti-clochard’

Garassino: "Manteniamo le promesse"

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. Il primo a sperimentare qualcosa di simile a Genova era stato il presidente del municipio Bassa Valbisagno Massimo Ferrante nella piazza del Municipio. Oggi una seconda sperimentazione – di tutt’altro segno politico – arriva in piazza Banca sulla storica panchina di marmo che circonda due facciate della Loggia della Mercanzia.

“E’ uno degli impegni che ci eravamo presi subito dopo le elezioni – spiega l’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino – grazie a un progetto condiviso con il presidente del Municipio Centro Est Andrea Carratù – e oggi i lavori sono finalmente cominciati”.

Bruco, il degrado del fratello minore

L’obiettivo è esplicito: “Evitare il degrado davanti a un palazzo che è spesso sede di mostre e in una piazza che costituisce la porta di accesso al centro storico per i turisti con ubriaconi o quant’altro che passano i pomeriggi accampati” dice l’assessore.

Inizialmente il progetto di quelli che tecnicamente sono chiamati “dissipatori di seduta” prevedeva “la realizzazione di ringhiere in ferro battuto – racconta Garassino – ma la sovrintendenza alla fine per ragioni di estetica ci ha consentito solo di installare delle barriere in plexiglass trasparente”.

Più informazioni
leggi anche
dissuasori
"pugno nell'occhio"
Dissuasori di seduta, lavori ancora in corso ma è subito polemica: “Deturpano la piazza”