Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria “sottozero”, giovedì sarà il giorno più freddo. I previsori: “Nevicate da mercoledì notte”

A preoccupare, per ora, le possibili gelate. Acquistate dalla Regione mille coperte termiche per ogni evenienza e stanziati 850 mila euro per il sostegno dei Comuni ai senza fissa dimora

Genova. L’ondata di freddo arrivata sulla Liguria potrebbe causare nevicate, anche forti, tra mercoledì notte e venerdì mattina con il culmine giovedì, a partire dal centro ponente della Regione. E’ la previsione illustrata stamani a Genova nel centro funzionale della Protezione civile dai meteorologi dell’Arpal insieme al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci, l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone e il consigliere comunale delegato alla Protezione civile Sergio Gambino.

Quasi tutta la Liguria durante la notte scorsa ha registrato temperature sotto lo zero, solo otto stazioni di rilevamento su 219 lo hanno superato di poco. La località più fredda è stata il Monte Settepani (1.375 metri di altitudine) nel Comune di Osiglia (Savona), che ha toccato i meno 14,7 gradi, ancora lontani dal record assoluto dei meno 22 gradi registrati a Sassello il 6 febbraio 2012, ma il picco di freddo è atteso tra stanotte e domani con un notevole abbassamento delle temperature.

Temperature registrate da Arpal a Genova e dintorni. Isoverde -4.6, Busalla -5.8, Chiavari -0.9, Torriglia -7.8, Santo Stefano ‘d’Aveto -11.2, Genova città (centro funzionale Arpal, Foce) -0.3.
I termometri, dopo l’effimera risalita durante il giorno, sono destinati a scendere nuovamente già dalla serata, con gelate diffuse su tutte le zone. Una situazione di freddo intenso che continuerà anche per la giornata di domani, martedì 27 febbraio mentre, mercoledì 28 sono attese precipitazioni sul Centro Ponente della regione con probabili spolverate nevose anche lungo le coste.

“Sarà la settimana probabilmente più fredda dell’anno per la Liguria – dice il governatore Toti – nei prossimi giorni prevediamo momenti di criticità, le giornate in cui ci aspettiamo il picco di problematiche saranno tra mercoledì notte e venerdì mattina quando il fronte freddo incontrerà una perturbazione in arrivo”. La Regione Liguria ha acquistato mille coperte termiche per affrontare eventuali emergenze sulla rete ferroviaria o altri contesti e ha stanziato 850 mila euro per il sostegno dei Comuni ai senza fissa dimora.

Il sindaco Bucci evidenzia che “già a partire dalla giornata di ieri la Città metropolitana e il Comune di Genova hanno attivato una serie iniziative spargendo molte tonnellate di sale per terra, siamo pronti ad affrontare le nevicate attese tra mercoledì notte e venerdì mattina”. Al momento nel Comune di Genova non è stato utilizzato alcun trattamento sanitario obbligatorio per salvare i senza tetto dal freddo.