Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella soffre, resiste e passa nel finale: prezioso 1 a 0 in casa della Ternana risultati fotogallery

Gli umbri colpiscono cinque legni; i chiavaresi non capitolano e segnano la rete della vittoria con La Mantia

Chiavari. Dopo un pareggio e sei sconfitte consecutive, l’Entella è tornata alla vittoria. C’è riuscita battendo 1 a 0 in trasferta la Ternana, diretta concorrente per la salvezza, già sconfitta all’andata a Chiavari per 3-1.

I biancocelesti hanno creato ben poche azioni da rete; a lungo hanno subito le iniziative dei locali, che hanno colpito ben quattro legni, dei quali tre a pochi minuti di distanza uno dall’altro in avvio di ripresa. L’Entella ha resistito e a pochi minuti dal termine ha colpito con La Mantia, portando a casa il successo.

La partita. Ferruccio Mariani schiera un 3-4-1-2 con Plizzari tra i pali; difesa con Vitiello, Rigione, Valjent; centrocampo con Defendi, Signori, Angiulli, Statella; trequartista l’ex Tremolada alle spalle di Montalto e Carretta.

Le riserve sono Sala, Favalli, Signorini, Varone, Piovaccari, Finotto, Albadoro, Ferretti, Repossi, Gasparetto, Bordin.

Alfredo Aglietti manda in campo un 4-3-3 con Iacobucci in porta; Aliji, Cremonesi, Ceccarelli, Belli sulla retroguardia; in mediana Benedetti, Eramo, Acampora; in attacco De Luca, La Mantia, Nizzetto.

In panchina siedono Paroni, Massolo, De Santis, Icardi, Gatto, Ardizzone, Di Paola, Petrovic, Currarino, Brivio, Aramu.

Dirige la partita Luigi Nasca della sezione di Bari, con la collaborazione di Giuseppe Borzomì (Marina di Gioiosa) e Manuel Robilotta (Sala Consilina); quarto ufficiale è Valerio Marini (Roma).

Si gioca in una giornata soleggiata. Le prime offensive sono di marca locale, ma i chiavaresi fanno buona guardia. Al 9° De Luca prova a crossare dalla destra ma il pallone viene respinto. Fin dai primi scampoli la partita appare molto equilibrata. L’Entella guadagna metri, tenendo gli umbri lontani dalla propria area di rigore.

Poi, però, la Ternana aumenta il suo forcing offensivo e le fasi centrali del primo tempo sono favorevoli ai rossoverdi. Sono le Fere ad effettuare due tiri verso la porta: al 19° ci prova Angiulli da fuori area, a lato; al 20° una conclusione di Carretta dal limite viene deviata in angolo. Sul tiro dalla bandierina si accende un batti e ribatti in area, la palla colpisce per due volte il palo e alla fine c’è la presa di Iacobucci.

Al 25° viene ammonito Rigione. Al 31° Carretta viene chiuso in angolo dalla difesa biancoceleste; sugli sviluppi del corner Iacobucci fa suo il pallone. Al 32° il portiere dell’Entella sbaglia il controllo e per rimediare interviene in scivolata per anticipare Signori, rischiando grosso.

Al 39° cartellino giallo per Vitiello, che colpisce Nizzetto. Al 45° Statella atterra La Mantia pronto a ripartire: terzo cartellino giallo, tutti all’indirizzo dei locali. Al 47° prima opportunità per l’Entella con un gran tiro di Eramo dai venti metri che costringe Plizzari alla respinta.

Dopo due minuti di recupero termina il primo tempo; una prima frazione nella quale gli umbri hanno messo in mostra qualcosa in più, ma oltre a guadagnare sei calci d’angolo sono riusciti a costruire ben poco.

Nel secondo tempo la prima occasione è per l’Entella, al 1°: girata dal limite di La Mantia che Plizzari alza in angolo per il primo tiro dalla bandierina per i biancocelesti. Sull’altro fronte Tremolada scocca il sinistro: sul fondo.

Al 5° viene ammonito Acampora. Al 6° Ternana vicinissima al gol: calcio d’angolo, Belli respinge, da fuori area conclude Angiulli e centra la traversa. Al 10° ancora pericolosa la squadra di casa: conclusione di Defendi da centro area, Iacobucci devia sul palo. Per i locali è il quarto legno.

E al 15° diventano cinque: Carretta riceve in area di rigore, spara il sinistro e colpisce il montante.

Al 16° Aglietti inserisce Gatto al posto di Belli. Sei minuti dopo entra Aramu per De Luca.

Al 24° viene ammonito Ceccarelli; era diffidato, salterà la partita contro il Pescara.

Al 32° un fendente di Angiulli dal limite non trova lo specchio della porta. Al 34° Nizzetto, infortunato, deve lasciare il posto ad Ardizzone. Nella Ternana, al 38°, dentro Finotto per Defendi.

Al 39° una conclusione di Piovaccari esce di pochissimo a lato. Al 42° il gol partita: Valjent non controlla il pallone, il contropiede dei chiavaresi viene finalizzato al meglio dal destro di La Mantia che con un diagonale batte Plizzari.

L’arbitro assegna quattro minuti di recupero. Nella Ternana entra Albadoro al posto di Carretta. I locali reagiscono con una conclusione sull’esterno di Statella. Al 47° Vitiello riceve sul secondo palo e mette la palla in rete, ma è in fuorigioco.

C’è ancora tempo per un cartellino giallo a Rigione, che lascia i locali in dieci, poi arriva il triplice fischio. In classifica la squadra ligure risale a quota 27 punti, agganciando Novara e Brescia, rimettendosi in carreggiata verso la salvezza.