Le maestre “precarie” si mobilitano per chiedere la stabilizzaione - Genova 24
Il presidio

Le maestre “precarie” si mobilitano per chiedere la stabilizzaione

Presidio simbolico davanti alla sede dell’ufficio scolastico regionale di Genova.

Protesta maestre

Genova. Presidio “simbolico” questo pomeriggio davanti all’ufficio scolastico regionale, per le persone che hanno diploma magistrale o laurea in scienza della formazione e che chiedono l’apertura di un tavolo di confronto politico per arrivare a un soluzione della loro vertenza.

“Una sentenza del Consiglio di Stato ha praticamente ribaltato la situazione precedente – spiega Andrea Giacobbi, segretario di Flc Cgil Genova – e i diplomati magistrali, circa 300 sul territorio ligure, rischiano di perdere il loro posto di lavoro. Quelli laureati in scienza della formazione, alcune centinaia, sono parcheggiati, invece. In una sorta di seconda fascia che non permette di arrivare al ruolo in tempi brevi”.

Ora, spiegano questi lavoratori, si riesce a lavorare solo come precari ma la richiesta è di vedersi riconosciuti di ruolo. “Questo è il momento in cui la politica deve dare una risposta – conclude Giacobbi – e dire se vuole risolvere il problema o lasciare così la situazione”.

Al termine e del presidio una delegazione dei lavoratori e’ stata ricevuta dalla direzione dell’ufficio scolastico regionale”

Più informazioni