Prima categoria girone c

La neve blocca l’Isolese. Avanza il San Gottardo, rallenta la Caperaneserisultati

Chiavaresi che rimontano due reti alla Calvarese, ma vengono agganciati dai biancorossi al secondo posto. Tanti i pretendenti a un posto nelle prime posizioni. In coda punti importanti per Begato e Voltri

Ventunesima giornata di campionato in Prima categoria Girone C, con la capolista Isolese ferma ai box per la neve che ha costretto i biancoverdi e i gialloblù di Sciarborasca a fermarsi a metà gara dopo che il primo tempo si era concluso sullo 0-0. Il sintetico di Sarissola era un manto bianco, troppo rischioso giocare, anche per la posta in palio, che entrambe le formazioni bramano per motivi diametralmente opposti.

Non approfitta appieno dello stop forzato dei biancoverdi la Caperanese che al contrario deve guardarsi dal ritorno delle inseguitrici. Dietro l’Isolese infatti troviamo ben cinque squadre in tre punti, ma la corsa alla vetta o almeno ai playoff, pare aperta anche a Vecchiaudace Campomorone (settima a 35 punti) e Via dell’Acciaio che  paga un gap di 4 punti dall’ultimo posto disponibile per gli spareggi promozione. A 9 gare dalla fine quindi tutto è possibile.

Come detto, però la Caperanese non riesce a prevalere su una Calvarese che prosegue la sua marcia verso una salvezza tranquilla. I biancorossi, però devono rammaricarsi con sé stessi per aver gettato alle ortiche un doppio vantaggio che a fine primo tempo sembrava poter proiettare i ragazzi di Foppiano in zone interessanti di classifica. La gara infatti si apre con il gol immediato di Soracase al 2°. Al 31° raddoppia su calcio di rigore, Piazze. Nel secondo tempo la riscossa dei verdiblù dà i suoi frutti. Al 76° Rolandelli accorcia con un colpo di testa e a 5’ dalla fine è Dondero che regala un punto ai chiavaresi i quali, però hanno evidenziato un netto calo di forma rispetto alle scorse settimane.

In forma invece il San Gottardo che batte la Vecchiaudace Campomorone in una sfida al vertice per puntare in alto. A decidere la gara è Romei con il gol al 77° che firma la vittoria biancorossa. San Gottardo autore di un grande ritorno al vertice, dov’è arrivato anche il Varazze che ha travolto il Via dell’Acciaio in trasferta. Sblocca la partita Kepi che su calcio di rigore porta in vantaggio i nerazzurri al 35°. Al 43° arriva il raddoppio di Colombi. Nel secondo tempo si chiude la gara con la doppietta di Kepi. Al 79° poi Baroni trova il gol personale sul secondo tiro dal dischetto per i varazzini che la chiudono 0-4 e mantengono il quarto posto.

A chiudere la zona playoff c’è la Sampierdarenese che con la vittoria sul Prato scavalca il Bogliasco e si prende il quinto posto. Partita quella fra i lupi e i rossoneri che fatica a sbloccarsi. Nel primo tempo accade molto poco, con la palla che resta sovente a metà campo. Nella ripresa si scatena invece Rossi che con una tripletta consegna i tre punti ai padroni di casa. Primo gol su punizione al 51° e raddoppio cinque minuti dopo con una volata solitaria che si conclude con un tocco di precisione sul portiere in uscita. Due minuti dopo Fasciolo la riapre in diagonale, ma al 70° è ancora Rossi che si prende il pallone della gara completando il tris con una serpentina fra i difensori avversari conclusasi con un tiro imparabile per Zampardo.

Il ko del Prato ha sicuramente fatto piacere in quel di Voltri, dove la giornata può dirsi praticamente perfetta. I biancoblù infatti, oltre a beneficiare della sconfitta dei rossoneri, hanno avuto la meglio nello scontro diretto sulla Stella Sestrese, che precedeva l’undici di mister Lazzari di un punto. Sotto una nevicata molto fitta, la gara fatica a sbloccarsi e sono decisivi i tiri da fermo. Al 30° Reina la sblocca su punizione per i locali. Al 42° giallo per il calcio di rigore assegnato al Voltri dopo un momento di grande confusione. Il direttore di gara infatti, Brunenghi di Genova, inizialmente aveva assegnato un corner, ma viene immediatamente circondato dai giocatori del Voltri che protestano a lungo e alla fine l’arbitro cambia incredibilmente idea assegnando un tiro dal dischetto che Sangineto trasforma.

Si va alla ripresa e Sangineto firma la doppietta che consente al Voltri di andare sul 3-0. Rovelli prova a riaprirla all’80°. Poco dopo Primerano è eccellente nel chiudere su Minetto, ma nulla può al 97° (con ben 7 minuti di recupero assegnati dall’arbitro) sulla conclusione potente e precisa del numero 6 ospite. Gara che si chiude qui fra molte polemiche della squadra ospite.

Vittoria fondamentale per continuare a sperare del Begato che vince 2-1 sul Ravecca spegnendo probabilmente le ultime speranze dei biancorossi. Gara che i padroni di casa conducono agevolmente in porto. Nel primo tempo segna al 25° con Russotto e al 36° con Giampieri. Nella ripresa il Ravecca accorcerà solamente al 91° con Sechi. Troppo tardi per trovare il pareggio eventuale. Infine pareggio del Bogliasco contro il Cà de Rissi che dopo la sconfitta nel derby cercava un risultato importante per rialzare la testa.

I padroni di casa vanno in vantaggio al 25° con Malinconico, ma si fanno rimontare nel finale di tempo con Ballabene che conclude un’azione tutta in velocità dei suoi e terminata in acrobazia dall’attaccante ospite. Due minuti dopo Cavallaro prende palla sulla trequarti, avanza e dal limite beffa Gandolfi con un gran tiro a giro. Il Bogliasco fatica molto a creare occasioni, ma spinge con tanta forza finché all’86° trova il gol del pareggio con Crosetti.