Genova solidale

La lunga e gelida notte delle pubbliche assistenze per salvare i clochard

Senzatetto portati al Massoero e al centro Cral di via Ruspoli

Genova. Un’altra lunga e gelida notte trascorsa dai volontari delle pubbliche assistenze per salvare decine di clochard dal grande freddo. La task force era formata da Croce Bianca Genovese, Croce Verde Genovese, Croce Blu Castelletto, Pubblica assistenza Molassana, Croce Verde Quarto dei Mille e Pubblica Assistenza Nerviese, con il coordinamento di Anpas.

I volontari hanno battute tutte le zone della città per recuperare i “senzatetto” che trascorrevano la notte senza ripari adeguati e li hanno trasportati al centro Cral di via Ruspoli alla Foce e al Massoero di via del Molo, fornendo loro pasti caldi.

A causa dell’emergenza freddo, è stato riaperto anche l’antico ricovero per indigenti Massoero di via del Molo, nel centro storico. Oltre al Massoero, il Comune di Genova per far fronte al freddo eccezionale previsto sino a giovedì e ai centri di ricovero gestiti da Caritas e Sant’Egidio ha potuto contare anche sui locali riscaldati del Cral Amt di via Ruspoli, alla Foce, messi a disposizione dell’azienda di trasporto. In servizio anche agenti della polizia locale e medici del 118 con volontari delle pubbliche assistenze che hanno pattugliato le vie della città per invitare i senza fissa dimora a recarsi nei ricoveri.