Emergenza

Il gelo spacca le tubature della rete idrica: raffica di interventi dei pompieri per evitare allagamenti nelle case

Tante telefonate da abitanti del centro ai vigili del fuoco. Interventi di Iren e polizia municipale a S. Fruttuoso e a Sampierdarena.

Genova. Tubi della rete idrica spaccati a causa del gelo. E’ accaduto questa notte in via Semino a Sampierdarena e in via d’Albertis a San Fruttuoso. Ma tra l’alba e metà mattinata i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in almeno altri venti casi per evitare che private abitazioni venissero allagate. Super lavoro, quindi, per i pompieri di Genova per le bassissime temperature portate da Burian anche in centro città.

Dopo le segnalazioni ai vigili del fuoco, in via Semino e in via d’Albertis sono intervenuti i tecnici di Iren e la polizia municipale. Il rischio è che con le perdite di acqua si creino anche zone ghiacchiate e quindi pericolose per le persone.

Il repentino abbassamento delle temperature e le previsioni di un clima sempre più rigido rendono necessari alcuni accorgimenti per garantire il corretto funzionamento del contatore dell’acqua ed impedire spiacevoli rotture a causa del gelo con la conseguente interruzione dell’erogazione e successive possibili perdite.

Il consiglio di Iren agli utenti è quello di controllare l’ubicazione del proprio contatore e le sue protezioni contro le basse temperature anche nelle seconde case o nelle case vuote.

Se il contatore risulta scoperto o in luoghi troppo esposti alle variazioni climatiche è necessario provvedere alla coibentazione con materiali isolanti(polistirolo, poliuretano ecc.). Se si è impossibilitati a fare altrimenti, è possibile proteggere il contatore con stracci, anche se si tratta di un sistema meno efficace.

Per i contatori posti in fabbricati disabitati si consiglia di chiudere il rubinetto generale e provvedere allo svuotamento delle tubature.

Nel caso il contatore congeli, non tentare di sbloccarlo con l’utilizzo di fiamme o fonti intense di calore che potrebbero danneggiare irrimediabilmente l’apparecchiatura, ma utilizzare acqua tiepida sui raccordi metallici e successivamente limitarsi a coprirlo assieme ai tubi scoperti con un panno di lana assieme a più strati di materiale isolante in attesa che le valvole si sblocchino.
Iren ricorda che la protezione del contatore è un onere dell’utente che si deve accollare le spese di una eventuale sostituzione in caso di rottura.

Un invito anche alle aziende a controllare la tenuta degli impianti antincendio ed in particolare gli idranti esterni.