Cronaca

Formazione e lavoro, accordo tra Fincatieri, Regione e sindacati

Genova. Mettere in contatto la domanda di professionalità richieste da Fincantieri con l’offerta di figure presenti sul territorio assicurando trasparenza anche in un settore particolarmente complesso come quello dell’indotto. Sono questi alcuni degli obiettivi del protocollo di collaborazione, siglato da Regione Liguria, Fincantieri e Cgil Cisl Uil, che permetterà di realizzare una serie di iniziative finalizzate a favorire i processi di collocazione lavorativa, stimolare l’occupazione locale, soprattutto quella giovanile, contribuendo così allo sviluppo socio economico del territorio regionale.

Il documento prevede, tra le altre attività, l’apertura di uno sportello del Centro per l’impiego presso i siti produttivi di Sestri Ponente, Riva Trigoso e Muggiano, la promozione di tirocini presso l’azienda e le imprese dell’indotto, nonché iniziative di orientamento.

“La Liguria è una delle aree dove siamo maggiormente presenti, costituendo senza dubbio la prima industria della regione – ha spiegato l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono – proprio per questo motivo l’iniziativa avviata oggi rappresenta un punto di partenza importante per le istituzioni locali, il sindacato e l’azienda. Dobbiamo collaborare per raggiungere l’obiettivo condiviso di un’occupazione stabile, regolare e qualificata, vero e proprio fattore di crescita delle comunità e dei territori”.

L’accordo firmato oggi è frutto di una strategia costruita in più di un anno di confronto con l’azienda. “In un momento in cui tutti fanno troppe parole la Liguria è già passata ai fatti – ha detto il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – a questo accordo, infatti, si aggiungono le prospettive sul ribaltamento a mare che deve proseguire speditamente, ma anche allargare i suoi obiettivi originari. Dopo tanti anni in cui la presenza di Fincantieri è stata a volte messa addirittura in dubbio sul territorio, oggi, con questa firma, si conferma e si consolida, e credo che aumenterà per importanza nei mesi e negli anni a venire”.