Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fatti di Macerata, il presidio di Potere al Popolo a De Ferrari: “Contro i fascisti non un passo indietro”

Circa un centinaio di persone ha manifestato ieri in contemporanea con la manifestazione nazionale

Genova. Nella giornata di ieri, in contemporanea alla manifestazione nazionale organizzata a Macerata a seguito dell’aggressione terroristica della settimana scorsa il presidio degli attivisti di Potere al Popolo a De Ferrari

Dopo la chiamata nazionale alla mobilitazione, come ricorderete, era arrivato l’appello del sindaco della città marchigiana, per disdire la manifestazione, per rispettare il silenzio della comunità cittadina. L’appello ha diviso le forze di sinistra: Anpi, Cgil, Libera e Arci si sono subito defilate, rimandando la propria partecipazione ad un successivo evento.

Da li la cesura a sinistra: in molti, anche se appartenenti alle sopracitate sigle, hanno deciso di aderire personalmente: nella giornata di ieri, quindi, circa 30 mila persone hanno sfilato in maniera pacifica per le vie di Macerata.

Bruco, il degrado del fratello minore

Tra i promotori della manifestazione Potere al Popolo, il movimento di sinistra che si presenterà alle prossime elezioni: oltre all’iniziativa nella città marchigiana, le varie delegazioni regionali hanno organizzato in contemporanea dei presidi. Anche a Genova, quindi, un centinaio di persone si è riunito a De Ferrari per potere la solidarietà alle vittime dell’aggressione e rinnovando l’allerta degli antifascisti: “Contro Fascisti e Padroni, non un passo indietro”.

(foto prese dalla rete)