Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, è notte fonda: lo Spezia vince il derby a Chiavari risultati

Quinta sconfitta nelle ultime sei partite: i biancocelesti non riescono a cambiare rotta

Chiavari. Dopo tre pareggi e tre sconfitte, lo Spezia riesce per la prima volta ad espugnare il Comunale di Chiavari. Gli Aquilotti si sono imposti per 1 a 0 grazie ad una rete segnata ad inizio ripresa.

Per i biancocelesti è la quinta sconfitta nelle ultime sei partite. Un risultato che è maturato dopo un primo tempo equilibrato, nel quale l’Entella ha controllato bene le offensive ospiti. Nel secondo tempo, dopo il gol subito, la squadra di casa ha sfiorato il pari con un tiro di Nizzetto che ha centrato la traversa. Poi i locali non si sono più resi pericolosi.

La cronaca. Alfredo Aglietti schiera un 4-3-3 con Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Cremonesi, Brivio; Eramo, Acampora, Crimi; De Luca, La Mantia, Gatto.

A disposizione ci sono Paroni, Massolo, De Santis, Aliji, Nizzetto, Icardi, Benedetti, Ardizzone, Di Paola, Petrovic, Currarino, Aramu.

Fabio Gallo presenta un 4-3-1-2 con Di Gennaro; Augello, Terzi, Giani, De Col; Mora, Bolzoni, Pessina; Palladino; Marilungo, Granoche.

In panchina siedono Desjardins, Manfredini, Capelli, Ceccaroni, Juande, Forte, De Francesco, Maggiore, Mastinu, Masi, Vatteroni.

Dirige la partita Livio Marinelli della sezione Aia di Tivoli, coadiuvato da Dario Cecconi (Empoli) e Muto (Torre Annunziata); quarto uomo Diego Provesi (Treviglio).

La temperatura è di circa 6 gradi e il sintetico del terreno di gioco è bagnato per la leggera pioggia caduta nelle scorse ore. I padroni di casa vestono la classica tenuta a strisce verticali biancocelesti, con pantaloncini e calzettoni bianchi; ospiti in completo bordeaux. I tifosi spezzini sono circa un migliaio; circa quattromila gli spettatori complessivi.

Gli ospiti partono all’attacco. Al 7° la prima occasione: Granoche crea scompiglio sulla destra, entra in area e si fa spazio per il tiro, Belli lo ferma in extremis.

L’Entella si fa avanti al 12°: cross di Belli, in area Crimi impatta di testa, la palla rimbalza nell’area piccola e sorvola di poco la traversa. Sull’altro fronte è Granoche che colpisce di testa: alto.

I chiavaresi aumentano il ritmo e costruiscono altre offensive. Al 17° conclusione di Gatto: centrale, para Di Gennaro. Al 19° Crimi si impossessa di un pallone e va al tiro dal limite: il suo rasoterra è bloccato dal portiere spezzino.

Al 22° iniziativa personale di Mora, una dei più attivi tra gli ospiti: il suo sinistro è preda di Iacobucci. Poco dopo ci prova Granoche: conclusione debole, Iacobucci para. Ancora Spezia, al 24°: questa volta è Marilungo a scoccare un sinistro nel pieno dell’area, Iacobucci è nuovamente chiamato alla parata.

Dopo gli spunti iniziali, la partita vive fasi di gioco a centrocampo. Al 31° viene ammonito Augello per un fallo su Belli. Sugli sviluppi della susseguente punizione dalla destra, Crimi arriva alla conclusione dal limite e manda alto di poco.

Al 37° cartellino giallo per Gatto, che ferma irregolarmente Marilungo. Punizione: schema spezzino, palla a Terzi che conclude ma la mira è pessima.

Al 41° la difesa chiavarese allontana un lancio di Terzi indirizzato a Granoche; poco dopo Pessina tocca a De Col che scocca un tiro che termina ampiamente a lato.

Al 46° cartellino giallo per Crimi. Dopo due minuti di recupero si va al riposo sul risultato di 0 a 0.

Nel secondo tempo si riparte senza sostituzioni. Le prime offensive sono degli Aquilotti. Un cross di Pessina non viene raccolto dai compagni; al 3° su un tiro-cross di Marilungo lo stesso Pessina sfiora l’impatto.

Al 5° prova il tiro La Mantia: Mora si oppone e respinge. Al 6° Iacobucci è chiamato ad intervenire su un insidioso cross di Augello.

All’8° il primo cambio, nello Spezia: entra Maggiore al posto di Pessina. All’11° il neo entrato va a segno: assist di Palladino dalla destra, Maggiore riceve in piena area e da pochi passi la mette dentro di piatto.

Al 15° Aglietti cambia due uomini: entrano Aliji e Nizzetto, escono Brivio e Gatto.

Al 20° lo Spezia sfiora il raddoppio: Terzi sulla destra serve Palladino, palla al centro dove Mora non ci arriva per una frazione di secondo.

Entella vicinissima al pari al 25°: potente conclusione dal limite di Nizzetto, traversa; sulla ribattuta la palla arriva a Ceccarelli che viene fermato, l’arbitro lascia correre tra le proteste dei locali che chiedono una trattenuta.

Al 27° nello Spezia entra Capelli al posto di Palladino. Al 28° conclusione di fuori di Acampora: alta. Al 33° Aglietti esaurisce i cambi: dentro Petrovic, esce Eramo.

Al 35° De Col in chiusura anticipa La Mantia; nell’occasione il difensore spezzino riporta una ferita al volto. Dopo tre minuti viene sostituito con Masi.

L’Entella ci prova fino alla fine. Al 38° Nizzetto crossa dalla destra, Masi in area allontana. Al 42° La Mantia viene ammonito per simulazione: protestano ancora i chiavaresi, che per la seconda volta chiedono il penalty.

I minuti di recupero sono cinque. I padroni di casa non hanno più la forza di rendersi pericolosi.

Finisce 1 a 0 per lo Spezia, che occupa la decima posizione in classifica. La Virtus Entella è diciannovesima, in zona retrocessione.