Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Draghi, spade e guerrieri, a Matteotti arrivano i Rhapsody of Fire. Concerto gratuito per San Giovanni

La epic power metal band italiana più famosa di sempre scalderà la notte più corta dell'anno

Genova. “For the king, for the land, for the mountains…” Gli amanti del genere sapranno di cosa stiamo parlando, e la notizia potrebbe essere una vera bomba per l’eterogenea scena metal genovese, ma non solo: i Rhapsody of Fire suoneranno in piazza Matteotti questa estate, il 23 giugno.

E se San Giovanni non porta inganni (sì, è la notte del fuoco in piazza) ci sarà da divertirsi: l’epic power metal band, nata a Trieste dalla mente del chitarrista Luca Turilli e del tastierista Alex Staropoli, con la nuova line-up, (in cui solo lo storico tastierista è ancora presente), porterà a Genova il repertorio in un concerto ad accesso gratuito. Che poi è il “dettaglio” più importante, per “niatri de Zena”.

Per chi non li conoscesse, prima che serie tv blasonate ci riempissero le serate con draghi, castelli, principesse, fuoco e fiamme, negli anni novanta questa metal band cambiò per sempre i canoni del genere, introducendo elementi di musica classica barocca (ma non solo) alla tradizione heavy-power metal. Certo, erano i tempi d’oro, e qualcheduno storse il naso.

Con i primi cinque dischi, usciti tra il 1997 e il 2002 vendettero un milione di copie in tutto il mondo, arrivando in breve tempo nelle posizioni più alte dei festival dedicati di tutte le terre emerse. Gloria perpetua.

Al tempo si chiamavano solamente Rhapsody (prima che una bega legale con un rapper americano li costrinse ad aggiungere “of Fire”), e questo nome per moltissimi ragazzi del tempo era ed è sinonimo di fantasy, saghe cavalleresche, “assoli, acuti e doppia cassa”, oppure “spade e salame”, come ironicamente i sostenitori del metal più estremo definiscono i “fratellini” del power metal sinfonico.

Indimenticabile la saga della “Emerald Sword”, che anticipò di quasi vent’anni l’hollywoodiana lotta tra famiglie reali, bruti, Stark, draghi, Estranei e compagnia cantante. All’epoca c’era chi scherzava di fronte a queste tematiche, ora parlano i milioni di dollari.

Bene, tutto ciò rivivrà per qualche ora nella centralissima piazza Matteotti, grazie all’iniziativa dell’Università degli Studi di Genova (che sia in cantiere un corso in dragologia?) che organizza l’evento. Incredibile ma vero, o come direbbero nelle “Enchanted Lands”: “Yes, mighty Warrior”.