Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Daspo Urbano, l’attacco di Pap: “Il PD fa le leggi, la destra le applica. Guerra ai poveri e non alla povertà”

Secondo i "popolani" si dovrebbero invece "daspare" i "salari da fame e il lavoro senza diritti"

Genova. Si accende la polemica sul Daspo Urbano, che a detta dell’assessore Garassino nei prossimi giorni potrebbe essere sperimentato contro mendicanti e abusivi del centro storico.

A rispondere all’assessore leghista il coordinamento genovese di Potere al Popolo, che in una nota stampa parla apertamente di “Guerra ai poveri”.

“Per centrosinistra, centrodestra e Movimento 5 stelle (intenti in questi giorni a studiare alleanze di governo) il problema non è la povertà ma i poveri – viene precisato – Eliminandoli dal centro storico con la forza avranno una vetrina per i turisti mentre chi non ha i soldi per campare andrà a fare la fame lontano dagli occhi della borghesia benpensante. Il problema è quindi il decoro. Come da tradizione della destra reazionaria”.

Secondo Pap, quindi, il vero problema su cui si dovrebbe lavorare sono: “i salari da fame, il lavoro che non c’è o è in nero e senza diritti. Il problema è la gestione criminale dell’immigrazione che considera e tratta i cittadini stranieri con brutalità, li lascia senza permessi per anni alimentando l’economia illegale”.