Il Cittadella restituisce lo sgarbo dell'andata: Entella battuta a Chiavari - Genova 24
Turno serale

Il Cittadella restituisce lo sgarbo dell’andata: Entella battuta a Chiavari fotogallery risultati

Decisiva una rete di Arrighini al 42° del primo tempo

entella

Chiavari. Si torna a giocare al martedì sera; quattro delle partite in programma sono state rinviate per il maltempo.

La Virtus Entella è scesa in campo in una fredda Chiavari ed ha subito la vendetta del Cittadella, uscito vittorioso dal Comunale con lo stesso risultato con il quale, a fine settembre, i biancocelesti espugnarono il Tombolato: 1 a 0. Subito il gol sul finire del primo tempo, nella ripresa i liguri hanno costruito numerose buone occasioni da rete, ma ancora una volta, complici malasorte e imprecisione, sono rimasti a secco.

La cronaca. Alfredo Aglietti schiera un 3-5-2 con Iacobucci; De Santis, Ceccarelli, Cremonesi; Aliji, Crimi, Di Paola, Acampora, Gatto; La Mantia, Llullaku.

A disposizione ci sono Paroni, Massolo, De Luca, Icardi, Benedetti, Eramo, Ardizzone, Petrovic, Currarino, Nikic, Brivio, Aramu.

Cittadella di mister Roberto Venturato in campo con un 4-3-1-2 con Paleari; Pelagatti, Scaglia, Varnier, Salvi; Bartolomei, Pasa, Settembrini; Schenetti; Strizzolo, Arrighini.

Le riserve sono Alfonso, Benedetti, Iori, Kouame, Pezzi, Caccin, Adorni, Maniero, Fasolo, Vido.

Dirige la partita Daniele Minelli della sezione Aia di Varese, con l’assistenza di Francesco Fiore (Barletta) e Andrea Tardino (Milano). Quarto uomo è Fabio Piscopo (Imperia).

Il freddo tiene a casa molti spettatori; il pubblico è al minimo stagionale. Locali in tenuta biancoceleste, ospiti in completo giallo.

Al 5° il primo brivido, e non per la temperatura: conclusione potente di Schenetti, alta di un soffio. I veneti guadagnano un angolo; sugli sviluppi Strizzolo calcia al volo ma manda a lato.

L’avvio è tutto di marca granata. Gli ospiti attendono i chiavaresi e poi provano a colpire in velocità, comunque l’Entella riesce ad allontanare i possibili pericoli.

Al 20° tiro di Settembrini da posizione defilata: alto. Il primo tentativo di cross dell’Entella, al 24°, è controllato da Pelagatti e Paleari.

Al 28° punizione dalla trequarti per i veneti: calcia Settembrini, Ceccarelli di testa allontana. Al 34° Strizzolo in area riceve un cross di Bartolomei ma non riesce a concludere a rete.

Al 36° punizione di Crimi da destra e stacco di Cremonesi sul secondo palo: colpisce bene ma trova la deviazione di un difensore che mette in angolo.

Al 42° il Cittadella passa in vantaggio: punizione dalla trequarti messa in area dove Strizzolo controlla e tocca per l’accorrente Arrighini che con un destro al volo batte Iacobucci.

Salvi viene ammonito per perdita di tempo. Dopo un minuto di recupero si va al riposo con i granata in vantaggio per 1 a 0.

Nel secondo tempo, Llullaku ci prova immediatamente: il suo tiro si spegne sul fondo. Sull’altro fronte Iacobucci è costretto ad uscire fuori dall’area per anticipare Strizzolo.

Al 7° viene ammonito Settembrini per un fallo su Gatto. Il Cittadella riparte in contropiede, palla a Strizzolo che però non riesce a concludere.

Al 10° conclusione di destro di Schenetti dal limite: Iacobucci devia in angolo.

Al 12° in campo De Luca al posto di Llullaku. Il nuovo entrato ruba subito un pallone, mette al centro per La Mantia che gira bene ma centralmente e Paleari si salva. Al 17° De Luca prova la rovesciata: a lato.

Al 20° la più grossa opportunità per i padroni di casa: un tiro di De Luca viene ribattuto da Paleari, la palla arriva a Gatto che colpisce il palo da distanza ravvicinata, poi schizza sui piedi di Di Paola che carica il sinistro e centra nuovamente il montante.

Poco dopo i locali protestano per un contatto dubbio su De Luca, poi c’è un batti e ribatti sventato dalla difesa veneta.

Al 23° viene ammonito Strizzolo per un fallo su Ceccarelli. Stessa sorte, poco dopo, per Di Paola reo di un fallo da dietro.

Al 26° Aglietti inserisce Aramu per Acampora. Nel Cittadella dentro Kouame per Strizzolo. Al 28° gran botta di Di Paola da fuori area: di poco sopra la traversa.

Ancora un cambio per parte al 34°: Currarino per Aliji nell’Entella, Iori per Schenetti nel Cittadella.

I biancocelesti chiudono la partita cercando di attaccare con le residue energie, ma non trovano spazi.

Il Cittadella riesce anche a tenere lontani dalla propria area i locali, spingendosi ancora avanti. Al 42° Vido prende il posto di Arrighini.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero. L’Entella reclama ancora per un contatto in area; l’azione continua, De Santis crossa da destra e sul secondo palo Cremonesi colpisce di testa da distanza ravvicinata ma mette fuori di pochissimo. Si chiude con l’ammonizione a Ceccarelli.

L’Entella, dopo aver mantenuto inviolata la propria porta per tre partite, torna a subire un gol. E, dato che per la terza gara di fila non è riuscita a segnarne, si deve rassegnare all’undicesima sconfitta in campionato.

Un ko pesante perché, anche se attualmente i biancocelesti restano solitari in diciottesima posizione, virtualmente sono alla pari o dietro ad una tra Cesena e Pro Vercelli, il cui scontro diretto è stato rinviato.

Le altre, Salernitana e Novara in primis, non sono ancora lontane, però occorrerà cambiare passo perché l’attuale media punti, praticamente uno a partita (29 in 28 gare) condannerrebbe alla retrocessione.

leggi anche
Carpi vs Virtus Entella
Serie b
L’Entella affronta il Cittadella, Luca Ceccarelli: “Abbiamo trovato la compattezza, adesso cerchiamo i gol”
Cittadella
Post partita
Entella, Alfredo Aglietti furibondo con l’arbitraggio: “Basta, meritiamo rispetto”