Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiavari sconfitta ma finalmente combattiva fino all’ultimo fotogallery

I verdeblù cedono 9 a 6 al Camogli: fatali i troppi errori in superiorità numerica

Chiavari. Si apre con una bella immagine folkloristica nella piscina Baldini di Camogli, con uno stuolo di bambine, rigidamente vestite di bianconero, allieve del nuoto sincronizzato che accompagnano i giocatori sul bordo vasca all’atto della presentazione delle squadre: fa bene alla pallanuoto.

Il Camogli si presenta privo di Spigno, operato al tendine di un dito della mano in settimana, e Guenna per squalifica.

È subito battaglia. La squadra ospite non formalizza una superiorità numerica, prima con un tiro murato, poi per scadenza dei secondi. Il Camogli la punisce con un gran gol di Cocchiere da classico centro: riceve sul dorso si gira su Raineri e segna.

Il Chiavari reagisce: pareggio di Cambiaso e vantaggio di Prian con tiro dai cinque metri. Il Camogli pareggia in sette uomini contro cinque: doppia espulsione di Prian e Barrile, va a segno Iaci. Un minuto e Molinelli porta in vantaggio il Camogli per la seconda volta: 3-2

Nuovo pareggio. Nel pozzetto c’è Barattini e Raineri sfrutta la prima superiorità: prima tiro ribattuto da Gardella, riprende lo stesso, agganciando col polso e ribatte in rete per il 3-3.

A metà del secondo quarto Chiavari torna in vantaggio: segna Cambiaso con una splendida beduina. Non è un caso: la squadra allenata da Mangiante sta giocando con straordinaria intensità, come mai finora in questo torneo. Esce Croce per fallo grave, Molinelli pareggia a uomo in più: 4-4.

Ad inizio di terzo tempo Alessio Cambiaso, in serata di grazia, firma il suo terzo sigillo con tiro dai cinque metri. È la terza volta che gli ospiti verdeblù passano in vantaggio: 4-5. Nuovo pareggio e nuovo vantaggio bianconero su altrettante superiorità numeriche: segna Iaci, a uomo in più con Prian nel pozzetto, 5-5, poi Beggiato firma il 6-5 con Tabbiani fuori.

Rapidi e successivi i cambiamenti di fronte, ma nessuno riesce per ora a raggiungere il doppio vantaggio. Questo arriva all’inizio dell’ultimo tempo. È ancora una superiorità a favorire il Camogli e per la seconda volta una superiorità doppia. Escono in rapida successione Barrile e Croce. Il primo tiro è murato, il secondo, mentre sta rientrando Barrile, è trasformato dall’ex Chiavari, Barattini.

Non si arrende il Chiavari e accorcia con Barrile, 7-6. Mancano 4 minuti e tutto può succedere. La squadra ospite cerca il pareggio, il Camogli il gol della sicurezza. Ci riesce la formazione di casa con Solari, 8-6. Poi il sigillo finale è di Antonucci.

Per il Camogli una vittoria importante, per Chiavari finisce come sempre, ma questa volta si vede una squadra trasformata e una grande volontà. Insufficiente solo la trasformazione delle superiorità numeriche, poco più del 10%.

Alessio Cambiaso, centroboa del Chiavari, dichiara: “Abbiamo cercato di combattere dal primo all’ultimo minuto. Sono d’accordo, possiamo parlare di una squadra nuova, nel temperamento, nel gioco. Non siamo la squadra abulica e pasticciona che abbiamo messo in mostra finora. Già abbiamo cominciato a dimostrarlo, presto arriveranno i risultati. Circa quella che definite la mia rinascita, lascio giudicare agli altri”.