Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiavari, da oggi parte l’obbligo della “bottiglietta anti-pipì” per i padroni di cani

Per poter circolare sul territorio comunale il padrone "deve avere seco almeno una bottiglietta"

Più informazioni su

Genova. La decisione del Consiglio comunale era arrivata dieci giorni prima di natale, e da domani diventa realtà: tutti i padroni di cani, per circolare con il proprio amico a quattro zampe su tutto il territorio comunale di Chiavari dovranno avere in dotazione una bottiglia d’acqua per pulire la pipì del “cucciolo”.

Dal 15 febbraio, infatti, la delibera del 16 dicembre, diventa quindi operativa. La decisione aveva creato non poche discussioni, non solo a Chiavari: in molti, infatti, soprattutto sul web hanno rilanciato l’idea anche per altri territori, Genova in primis.

Nella stessa delibera è previsto inoltre il divieto di “condurre o lasciar vagare, anche momentaneamente, cani o altri animali sui siti erbosi”.

Inoltre su tutto il territorio comunale è vietato, sul suolo pubblico od aperto al pubblico e lungo i corsi d’acqua, spargere cibo destinato ai colombi, ai gabbiani, alla anatre ed alle altre specie similari presenti sul territorio comunale nonché alle altre specie di fauna selvatica presente sul territorio.

Insomma, da domani nuove abitudini per i tanti padroni di cani del comune tigullino, ma che forse aiuteranno la convivenza con chi il cane non lo ha.