Salute

Cannabis terapeutica esaurita in Liguria, la denuncia arriva in Regione

La Liguria è una delle aree dove è più utilizzata a scopi medici. A portare all'attenzione il problema il gruppo Rete a Sinistra/Liberamente

Genova. Niente cannabis per uso terapeutico in Liguria. Secondo il capogruppo in Regione di Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria Gianni Pastorino “la sostanza è esaurita, praticamente ovunque, con grave pregiudizio per centinaia e centinaia di malati”. Pastorino parla di molte emergenze e di una situazione di angoscia in cui nei prossimi giorni potrebbero trovarsi “moltissimi pazienti” e chiede l’intervento della Giunta regionale.

“Nonostante abbia già presentato tre atti consiliari sul tema, e nonostante le risposte ottenute dall’assessore Viale, la situazione nella nostra regione resta allarmante”. Pastorino ricorda che l’associazione InFioreScienza, ascoltata in commissione sanità, ha riferito che la Liguria sia una delle regioni in Italia in cui è più diffuso l’utilizzo della cannabis terapeutica a scopo medico “ma purtroppo è anche una regione in cui le problematiche dell’approvvigionamento e della distribuzione delle preparazioni rimangono preoccupanti”.

Sulla vicenda interviene anche il consigliere regionale Francesco Battistini che chiede lo sviluppo di una “piattaforma informatica che possa mettere in rete i professionisti e permettere di registrare in tempo reale i pazienti che usufruiscono di queste terapie. Gli obiettivi sono: velocizzare il sistema delle prescrizioni e programmare con precisione il fabbisogno regionale”.

Più informazioni