Hat- trick

Busalla, Edoardo Repetto: “Che gioia la tripletta in prima squadra”risultati

Il giovane attaccante valligiano (classe 2000) si porta a casa, secondo l'antica usanza britannica, il pallone autografato di compagni di squadra

Busalla. L’hat-trick, termine sportivo originario del cricket, che nel calcio sta ad indicare una tripletta di goal, messi a segno da un giocatore, ha visto protagonista il giovane attaccante, classe 2000, Edoardo Repetto, autore di tre delle sei reti, con cui il Busalla ha mandato al tappeto il Moconesi.

Repetto, dopo essere stato festeggiato a lungo negli spogliatoi, si presenta ai microfoni di Genova 24, con in mano il pallone autografato dai compagni di squadra.

“Sono davvero felice, si tratta della mia prima tripletta – attacca Repetto – e la dedico a mio nonno, che segue sempre, con amore e passione, le mie gesta calcistiche ed a mia zia che festeggia gli anni. Sono stati goal importanti, perché hanno permesso al Busalla di ritornare al successo e a portarsi a due punti dalla salvezza matematica, quella che consente di evitare il pericolo dei play out”.

Sta faticando e non poco il Busalla, in questo campionato…

“Purtroppo abbiamo trascorso un periodo negativo, dove infortuni, squalifiche e situazioni sfortunate, ci hanno visti finire in una situazione di classifica, non consona al potenziale della squadra – dice Repettoma il gioco, che mister Cannistrà ha dato alla squadra, non è mai venuto meno, per cui penso, che saremo capaci di tirarci fuori da questa scomoda posizione, in cui ci troviamo”.

leggi anche
  • Eccellenza
    La Fezzanese se ne va. La Rivarolese prova a tenere il passo