Pallanuoto

Bogliasco ospite dell’Acquachiara, l’ex Lanzoni: “Non dobbiamo credere di aver già vinto”risultati

I biancoazzurri affrontano l'ultima in classifica; parla il numero 4 biancazzurro

Bogliasco. È tornato questa estate a casa dopo tre stagioni vissute da protagonista con la calottina dell’Acquachiara.

Sabato pomeriggio Giacomo “Jack” Lanzoni, attualmente il miglior marcatore stagionale del Bogliasco Bene, giocherà per la prima volta da avversario contro i suoi vecchi colori, anche se la squadra che si troverà di fronte sarà molto diversa da lasciata appena qualche mese fa.

A Napoli ho vissuto tre anni fantastici – ricorda il numero 4 biancazzurro –, non solo dal punto di vista sportivo ma anche umano. Ho trovato una città con tanti problemi, è vero, ma anche con tantissimi aspetti unici, come la vitalità e il calore della gente, la bellezza dei paesaggi e un modo di vivere che ti fa sempre sentire a casa. Per certi versi mi ricorda un po’ Genova, con le dovute differenze. Sabato sarà quindi molto emozionante per me tornare lì da avversario anche se rispetto a quando c’ero io è cambiato davvero molto, perfino la vasca in cui giocheremo, nonostante di tempo ne sia passato relativamente poco”.

La sfida in terra campana dovrà servire agli uomini di Daniele Bettini per dare continuità all’importante vittoria ottenuta due settimane fa contro la Lazio. Un successo meritato ma giunto non senza qualche tribolazione di troppo. “Vincere con la Lazio era fondamentale – analizza Lanzoni –. Senza quei tre punti credo che difficilmente avremmo potuto evitare i playout a fine stagione, mentre ora abbiamo qualche speranza in più. Sabato siamo scesi in vasca con la giusta tensione e per oltre tre tempi e mezzo siamo stati quasi perfetti, soprattutto in difesa. Poi però negli ultimi tre minuti abbiamo incredibilmente spento la luce rischiando di subire un pareggio che per fortuna non è arrivato. Forse sul più 4 credevamo che la gara fosse ormai conclusa ed invece la Lazio ci ha creduto fino in fondo. Questa volta ci è andata bene ma non dovremo più ripetere un errore del genere”.

Ora il calendario propone la sfida in casa dell’ultima della classe, quell’Acquachiara ancora ferma a zero punti. Una partita facile solo all’apparenza ma in realtà piena di insidie contro una squadra apparsa comunque in crescita nelle ultime settimane. “Non dobbiamo commettere l’errore di credere che questa partita sia già vinta prima ancora di scendere in vasca – avverte Lanzoni –. Noi a differenza loro avremo tutto da perdere e non vincere questa gara vorrebbe dire perdere terreno ulteriore con tutte le altre avversarie del campionato. Ecco perché dovremo essere bravi a rimanere lucidi anche qualora le cose non dovesse andare subito come ci siamo prefissati”.

leggi anche
  • A1 maschile
    Bogliasco: con l’Acquachiara arriva il primo successo fuori casa