Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arrestato in flagranza per rapina in farmacia, la polizia scopre che aveva già colpito: finisce in carcere

Ha 20 anni, aveva colpito a Marassi e Sampierdarena

Genova. Aveva colpito almeno due volte rapinando delle farmacie, una il 17 dicembre nel quartiere di Marassi, l’altra a Sampierdarena, il 13 gennaio. Mel primo pomeriggio di ieri la polizia ha tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere un pregiudicato genovese di 20 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

Le indagini condotte dalla sezione criminalità diffusa della squadra mobile, coordinate dalla procura, hanno raccolto gli indizi a carico del giovane malvivente. Il 20enne aveva agito con il volto coperto da un casco, e utilizzando uno scooter della fidanzata, ignara di tutto.

A Marassi era entrato nella farmacia, dopo essersi finto un cliente interessato all’acquisto di alcuni prodotti, aveva rivelato le sue reali intenzioni, infilandosi con mossa fulminea dietro al banco ed allontanando con violenza la farmacista per appropriarsi dell’incasso di alcune centinaia di euro e fuggire.
L’indagine era partita infatti da alcune analogie, rilevate dagli investigatori comparando tale modus operandi con quello osservato in un’altra rapina, commessa il 13 gennaio scorso in una farmacia di Sampierdarena, a seguito della quale il ventenne era stato arrestato in flagranza da personale della polizia.

Fondamentale si rivelava poi la minuziosa analisi delle immagini estrapolate da alcuni impianti di video-sorveglianza, nonché il prezioso contributo della vittima del reato.