La cerimonia

Antiterrorismo, 200mila euro per gli 85 “cubotti”, molte risorse arrivate dagli sponsor

Oggi il Sindaco ha premiato gli sponsor che hanno donato i cubotti aniterrorismo al Comune di Genova.

Genova. “Sono contento che qualcuno abbia detto che sono i sistemi di sicurezza più belli mai visti e questo è un altro segno che quando Genova si muove lo fa nel modo migliore”. Il Sindaco di Genova Marco Bucci non nasconde l’orgolio di essere riuscito a rispondere alle esigenze di antiterrorismo con un progetto unico che mette insieme sicurezza e decoro urbano. Oggi il primo cittadino ha incontrato e premiato gli sponsor che hanno contribuito all’acquisto di 85 nuovi cubotti, nell’ambito del progetto “SicurInsieme”.

La messa in opera di questo progetto, infatti, è stata al centro di un progetto di sponsorizzazione che ha visto moltissime aziende genovesi dare un contributo per l’acquisto dei dissuasori. “Tutto il progetto ha avuto una spesa totale di circa 200mila euro – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza, Stefano Garassino – con un costo per cubotto di 700 euro, esclusi quelli di Via Garibaldi che sono costati circa 2000 euro.

Grazie agli sponsor siamo riusciti a recuperare una cifra non prevista e completare il progetto”. Il prossimo passaggio, quindi, sarà quello di Corso Italia, nella zona verso Boccadasse, dove saranno collocati i nuovi dissuasori, che saranno posizionati prima di Euroflora. “Stiamo anche lavorando sul sicurezza di questa kermesse, sia a livello di videocontrollo che ha livello delle altre misure da adottare per una manifestazione che metterà Genova al centro dell’attenzione europea”.