Vespa killer, in Liguria primo radar tracciante per salvare le api dal calabrone asiatico - Genova 24
Velutina lepeletier

Vespa killer, in Liguria primo radar tracciante per salvare le api dal calabrone asiatico

Sono oltre 1.700 gli apicoltori liguri, di cui 765 a Genova

vespa velutina

Genova. Il primo radar in Italia per tracciare il volo dei calabroni asiatici, insetti killer delle api, sarà attivato nel 2018 in Liguria. Lo ha annunciato l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai stamani a Genova.

La vespa velutina Lepeletier, comunemente chiamata calabrone asiatico, è una specie invasiva arrivata in Francia nel 2004 all’interno di un tir che trasportava vasi per bonsai e gradualmente si è diffuso in molti Paesi europei, in particolare nel Nord Ovest italiano, mettendo a rischio l’apicoltura tanto che in alcune zone della Liguria la produzione di miele ha subito un crollo del 50%.

“Il radar armonico progettato e realizzato dal Politecnico di Torino servirà a individuare i nidi di vespa velutina – ha detto Mai – spesso nascosti in luoghi impervi, non facilmente individuabili, e a distruggerli”. I ricercatori del Politecnico di Torino cattureranno i calabroni, istalleranno loro un piccolo diodo riuscendo così a individuare il luogo dove è insediata la colonia.

Sono oltre 1.700 gli apicoltori liguri, di cui 765 a Genova, 392 a La Spezia, 356 a Savona e 239 a Imperia.

Più informazioni