Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trofeo Aragno, ecco la 12ª edizione: è sempre più la festa del nuoto

Si svolgerà da venerdì 19 a domenica 21 gennaio all’Aquacenter i Delfini di Genova Pra'

Genova. Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, ha ospitato la presentazione della 12ª edizione del Trofeo Aragno di nuoto, in programma dal 19 al 21 gennaio all’Aquacenter i Delfini di Pra’.

I numeri sono ancora una volta importanti con le iscrizioni polverizzate, aperte il 2 dicembre e chiuse pochi giorni dopo: 40 società, provenienti da tutta Italia, 2.500 atleti, più di 4.000 presenze gara.

Ci sono novità, come sempre. Dal punto di vista tecnico, il programma gare con lo sprint che si intreccia con le distanze maggiori: più batterie, più tempo e spazio per la competizione.

Il Trofeo G.S. Aragno è sempre di più la festa del nuoto, che mette al centro gli atleti, i tecnici, le famiglie, ognuno protagonista di un evento.

Ci sarà il grande nuoto paralimpico, con i campioni di Rio de Janeiro Bocciardo e Sciaccaluga, in vasca, sabato pomeriggio, una batteria dei 100 stile libero, insieme a nuotatori normodotati. Un ringraziamento alla Finp e alla Fisdir, ad Andrea Cadili Rispi, delegato regionale della Finp, che nuoterà domenica insieme ad altri sette atleti i 50 stile libero. Una positiva e non scontata collaborazione con altre società come Nuotatori Genovesi, Rapallo Nuoto, Crocera Stadium, Polisportiva IntegrAbili.

La possibilità di vivere il Pra’ Village con i commercianti del Civ Pra’ Insieme: pesto, focaccia, vino per una grande vetrina sulla Fascia di Rispetto.

Come ogni anno la tecnologia con doppie piastre, doppi tabelloni, doppie giurie, due speaker, Renato Fusi ed Edoardo Colombo, due giudici arbitri, per la prima volta Valter Gerbi da Torino, il dj Massimo Codecasa, un ledwall, all’interno dell’impianto, la diretta streaming, l’app dedicata.

Il cuore che si commuove quando verranno consegnate le targhe in memoria di Alessio Stefanelli, alla miglior prestazione nei 200 dorso assoluti maschili, e di Mattia Medici, alla miglior prestazione nei 200 stile assoluti maschili.

La vera solidarietà, quest’anno a favore dell’Associazione per il Sorriso di Ilaria di Montebruno: l’obiettivo è raccogliere fondi da destinare alla ricerca necessaria per sconfiggere l’atassia di Friedreich. Ilaria e la sua famiglia saranno presenti e conoscerli sarà un privilegio.

Non mancherà la gioia dei nuotatori dentro e fuori dall’acqua, con coreografie e flash mob. E poi la capacità organizzativa e logistica del Gruppo Sportivo Aragno che riesce ad esaurire tutti gli alberghi del ponente, a fornire pasti caldi, con i volontari della Parrocchia N.S. del Soccorso e San Rocco, a regalare ad ogni società un vasetto di pesto della ditta Sacco, ovviamente di Pra’.

Marco Ghiglione, direttore dell’Aquacenter I Delfini, afferma: “Abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni in largo anticipo, a dimostrazione della particolarità e della bellezza di questo appuntamento. Alcune novità: il programma gare per dare ancora più spazio agli atleti ed aumentare la disponibilità della vasca. La presenza del Civ sulla Fascia di Rispetto con il Pra’ Village. Gli atleti, i tecnici, le famiglie di chi arriva da tutta Italia, potranno degustare le eccellenze di Pra’. La tecnologia che ci contraddistingue, le doppie piastre, il ledwall, la diretta streaming. La solidarietà: abbiamo conosciuto Ilaria e vogliamo sostenere la ricerca necessaria per chi come lei vive nella speranza. A ottobre eravamo in prima linea per gli Epyg, oggi ci ritorniamo con la presenza dei campioni paralimpici è davvero la grande Festa del Nuoto. Grazie a tutti in anticipo, e siamo certi che ogni anno la squadra che per undici mesi lavora all’organizzazione dell’evento darà i risultati attesi”.

Stefano Anzalone, consigliere delegato allo sport del Comune di Genova, spiega: “È un appuntamento consolidato, a livello Nazionale atteso e voluto, società e atleti che avranno l’opportunità di venire in una bella piscina. Un impianto che ci sta a cuore e avrà un intervento importante di 750 mila euro. Ci crediamo perché strutture come questa permettono di crescere, di stare bene. Poi eventi come questo sostengono la nostra città anche dal punto di vista turistico e culturale. L’amministrazione è vicina al mondo sportivo, e numeri come quelli del Trofeo Aragno sono il frutto del lavoro di tante persone. È un momento forte, importante per Pra’ e non solo. Cerchiamo altre risorse da destinare alla riqualificazione degli impianti, il 15 dicembre abbiamo presentato 26 progetti, grazie alla collaborazione delle società sportive. E’ una scommessa importante”.

Claudio Chiarotti, presidente del Municipio Ponente, dichiara: “Da praino ho vissuto tutte le edizioni del Trofeo e ogni anno vedo che se ne aggiunge un pezzo, questo è un patrimonio della comunità, siamo collaboratori veri, questo è un evento di grandissimo risalto. Grazie a Marco Ghiglione e Mauro Rossi presidente del Civ di Pra’ che hanno trovato un’importante intesa. Saremo sempre al vostro fianco, sarò dei vostri, prima come cittadino poi come presidente del Municipio: ne siamo orgogliosi”.

Antonio Micillo, presidente Coni Liguria, dice: “Si avverte un grande senso di appartenenza per un territorio storico anche nello sport. La manifestazione è consolidata, i numeri parlano, e lavorare tutti insieme porta risultati. Il nuoto e la pallanuoto portano molto in termini di numeri e di risultati e questo lo dico anche alle istituzioni politiche, perché ci sia attenzione. È bello il coinvolgimento dei mestieri, l’assaggio dei prodotti, questo è un valore aggiunto. Noi ci siamo”.

Gianfranco De Ferrari, delegato delle nazionali giovanili pallanuoto Fin, commenta: “Ho giocato in mare a Pra’, un affetto particolare mi lega a quei luoghi. Con piacere vivremo con gli amici dell’Aragno la tre giorni di nuoto. Mi prendo però un impegno e cioè di portare in sede Federale Nazionale la richiesta di una giusta attenzione che questa manifestazione merita. Intanto complimenti e grazie per quello che fate”.

Claudio Zadra, vicepresidente della Fin Liguria, sottolinea: “Se in Liguria non ci fossero società come l’Aragno, che portano questi numeri in piscina, cosa ne sarebbe del nostro sport? Gente come Marco Ghiglione e la sua squadra, riesce a creare una Festa del Nuoto che si svolge tutti gli anni a gennaio, sono loro che possono dare al Comitato ed al nuoto, un apporto concreto. Grazie a tutti”.

Parlano le atlete Martina Zuccarino e Maya Pappalardo: “È un trofeo dove ci si confronta con tanti atleti, ad altissimo livello, averlo in Liguria è meraviglioso. L’obiettivo è migliorare e divertirsi”.

Luca Biggi, presidente dell’associazione per il Sorriso di Ilaria di Montebruno, commenta: “Grazie perché da quando abbiamo incontrato il Gruppo Sportivo Aragno è nato un bellissimo rapporto, hanno subito sposato la nostra causa: abbiamo bisogno di fondi da destinare alla ricerca. Nostra figlia è affetta dall’atassia di Friedreich, una rara malattia neurologica degenerativa, al momento nessuna cura che possa intervenire per guarire. Siamo riusciti a finanziare alcune sperimentazioni di ricercatori del Policlinico di Milano, staminali e nano particelle, ma per andare avanti abbiamo bisogno di capitali. Siamo soli, case farmaceutiche e stato, assenti. Saremo presenti in piscina, passate a trovarci”.

Venerdì 19 gennaio si gareggerà dalle ore 15; sabato 20 gennaio dalle ore 8,45 nella sessione mattutina e dalle ore 15,15 nella sessione pomeridiana; domenica 21 gennaio le gare inizieranno alle ore 8,45 al mattino e alle ore 15,30 al pomeriggio con finali e premiazioni.