Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Tornare indietro è impossibile”: i volontari della Pam raccontano in un video come l’alcol uccide sulle strade

L'iniziativa per sensibilizzare i giovani: il commento o la citazione più votata sarà incisa sulla nuova ambulanza della pubblica assistenza di Molassana

Più informazioni su

Genova. “L’alcol è infame, non guarda in faccia nessuno. Scontrarsi con il proprio destino a volte ti uccide davvero. Io so che cosa vuol dire vedere un amico morire”. Sono alcune delle parole cantate da Mimì nel video da brividi autoprodotto dalla pubblica assistenza di Molassana per sensibilizzare i ragazzi sui rischi di bere prima di mettersi alla guida.

Bruco, il degrado del fratello minore

Un video intenso, pesante, che non fa sconti e mostra il sangue sull’asfalto, l’intervento spesso disperato dei volontari e degli operatori del 118 e la fine insensata di tante giovani vite. Gli attori sono gli stessi operatori della Pam, così come la ‘voce’ e il regista di questo video che si intitola “Tornare indietro è impossibile: resta sulla buona strada”.

Un progetto fatto in casa, anche se a vederlo non si direbbe: “L’obiettivo – spiega Eleonora Brillante, presidente della pubblica assistenza di Molassana – è sensibilizzare i giovani con strumenti che possano arrivare a loro più efficacemente perché il problema dell’alcol alla guida è molto serio e soprattutto qui in Val Bisagno ne vediamo troppo spesso le drammatiche conseguenze”.

Per arrivare all’obiettivo la Pam ha inventato anche una sorta di gioco: guardando il video dalla pagina facebook della pubblica assistenza è possibile lasciare un commento con una frase o una citazione: la frase più votata sarà incisa sul portellone della nuova ambulanza della Pam. Per vedere il video e commentarlo occorre cliccare su questo link