Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sovraffollamento nell’ex ospedale di Quarto: protesta dei profughi davanti alla Prefettura foto

Sono in 70 divisi in nove stanze. I richiedenti asilo chiedono anche di poter lavorare

Più informazioni su

Genova. Una cinquantina di richiedenti asilo ospitati nel centro di prima accoglienza nell’ex ospedale psichiatrico di Quarto gestito dal consorzio Agorà sta protestando questa mattina davanti alla Prefettura di Genova.

Bruco, il degrado del fratello minore

I profughi che sono in tutto una settantina suddivisi in 9 stanze lamentano anzitutto il sovraffollamento visto che le stanze sono considerate troppo piccole per accogliere una media di otto persone. Un altro problema riguarda le attività durante la giornata. I richiedenti asilo fanno tutti la scuola di italiano ma non svolgerebbero alcuna altra attività: “Chiediamo di lavorare” hanno detto a telecamere spente in un italiano stentato.

La protesta era cominciata ieri pomeriggio all’interno della struttura quanto i responsabili del centro avevano chiamato la polizia per riportare la calma. Oggi i richiedenti asilo hanno deciso di consegnare un documento al prefetto con le loro rimostranze. La protesta si sta svolgendo al momento senza tensioni.