Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
» elezioni europee 2019 «circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE VAI ALLO SPECIALE
circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE
Aggiornamento: 27 maggio ore 14:05

Scuole senz’acqua alla Foce e Albaro, il caso arriva in consiglio comunale. Lodi (Pd): “Vogliamo vederci chiaro”

Le ultime analisi, ha spiegato l'assessore Campora, hanno escluso criticità ma i rubinetti restano a secco

Genova. “Le analisi effettuate dall’area tecnica di comune e municipio hanno dato esito negativo, e anche quelle effettuate da Ireti negli ultimi giorni non hanno evidenziato criticità”. Così l’assessore competente Matteo Campora ha risposto a due interrogazioni a risposta immediata presentate sia da Lorella Fontana (Lega) sia da Cristina Lodi (Pd).

Il tema è quello dei disagi patiti in alcune scuole tra la Foce e Albaro, scuole che ormai da metà dicembre non hanno a disposizione l’acqua del rubinetto per bere, lavarsi le mani o cucinare. Si tratta dell’elementare Barrili, in piazza Palermo, ma anche delle scuole materne Foce (corso Torino) e Borgo Pila (via Rivale), o della materna Albaro in via Monte Zovetto. Il 29 novembre per la prima volta erano state segnalate delle anomalie. Il 12 dicembre l’acqua aveva iniziato a sgorgare torbida e di colore leggermente scuro.

Nonostante i recenti controlli, il servizio idrico continua a restare in stand-by, in via precauzionale, nell’attesa che ulteriori analisi scongiurino pericoli per la salute una volta per tutte. L’assessore Campora ha assicurato che “anche superato il problema, continueremo a monitorare per essere certi che il servizio sia regolare”. Questione di tempo, dunque.

No, il fatto che adesso vada tutto bene non basta al gruppo del Partito Democratico. “Certo, le ultime analisi sono buone, ma quelle precedenti? Come possiamo essere sicuri che fosse solo un problema limitato ad alcune strutture se queste sono così tante e non collegate tra loro? Come possiamo assicurare che non ci sia un problema anche per le utenze domestiche della zona?”.

Per questo il Pd chiederà l’accesso agli atti dei controlli di Iren e Ireti sulla rete dal 12 dicembre a oggi.