Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

San Fruttuoso, si presenta alla porta e minaccia l’ex. Arrestato 31enne per atti persecutori

Le violenze erano incominciate da subito, ma la denuncia della donna ha evitato il peggio

Genova. Ieri sera nel quartiere di San Fruttuoso, alle ore 8.40 la Polizia di Stato di Genova ha arrestato un albanese di 31 anni, regolare sul territorio nazionale, per il reato di atti persecutori.

La vittima, una 58enne genovese, aveva in precedenza lasciato l’uomo dopo un tormentato periodo di convivenza durante il quale non aveva mai trattenuto la sua indole violenta. Poco dopo la rottura, l’albanese aveva inziato a mettere in atto minacce, pedinamenti e appostamenti a casa e sul posto di lavoro, costringendo la donna a cambiare abitazione e abitudini di vita.

Fino all’ultimo episodio avvenuto ieri mattina quando, per l’ennesima volta si è presentato presso la nuova casa della ex urlando e minacciando di sfondare la porta. La 58enne che lo aveva denunciato qualche giorno prima, ha immediatamente richiesto l’intervento di una volante.

I poliziotti del Commissariato San Fruttuoso sono arrivati nel giro di pochi minuti e hanno arrestato l’uomo associandolo presso la casa circondariale di Marassi a disposizione dell’autorità giudiziaria.