Super samp

Sampdoria da “leggenda”, vince a Romarisultati

Prima mezz’ora ad altissimo livello, poi una ripresa di sofferenza, sublimata dal goal vittoria di Duván Zapata, su assist di Murru

Roma. Non è una partita di Coppa, come potrebbe far pensare l’1-1 di mercoledì, a Marassi, che ha lasciato l’amaro in bocca a Gastón Ramírez & Company, quindi bisognerà resettare e adattarsi al modo di pensare del fantasista di Fray Bentos, per cercare di ottenere un altro risultato positivo.

Certo non sarà semplice, privi di Praet (a proposito, l’ultima voce di mercato propone Omar El Kaddouri in blucerchiato) e con Strinić e Quagliarella lasciati prudenzialmente a riposo, ma Jacques de La Palice avrebbe detto, che entrambe le squadre scendono in campo con undici uomini, questi:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini, Strootman, Nainggolan; Under, Dzeko, El Shaarawy

A disposizione: Lobont, Skorupski, Hector Moreno, Fazio. Bruno Peres, Emerson Palmieri, De Rossi, Perotti, Schick, Gerson, Defrel, Antonucci

Sampdoria (4-31-2): Viviano; Bereszyński, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto,Torreira, Linetty; Ramírez; Caprari, Zapata

A disposizione: Puggioni, Tozzo, Sala, Andersen, Regini, Strinić , Tomic, Capezzi, Verre. Álvarez, Kownacki, Quagliarella

Arbitro dell’incontro, il signor Luca Banti, di Livorno, assistito dai guardalinee Gianluca Vuoto di Livorno e Filippo Valeriani di Ravenna e dal quarto ufficiale Juan Luca Sacchi di Macerata, mentre Var e Avar sono a cura di Davide Massa di Imperia e Niccolò Baroni di Firenze.

Parte senza timori referenziali, la Samp e conquista tre corner (ad uno), nei primi otto minuti, ma soprattutto impegna Alisson con una punizione di Ramirez, mentre Caprari sfiora l’incrocio, con un tiro a giro.

Al 10°, su cross di Ramirez, Zapata anticipa Juan Jesus, ma la sua girata non trova la porta.

Al 16° Ramirez cerca l’altro incrocio dei pali, ma Alisson la mette sopra la traversa. Sul corner, Barreto spara al volo e il portiere brasiliano va a toglierla dall’angolino rasoterra.

Al 18° è Murru a concludere da posizione defilata, ma la palla attraversa tutto lo specchio, senza trovare un piede “amico”.

Al 23° bella azione di Zapata, che poi non riesce a coordinarsi e conclude debolmente sul fondo.

Al 26° ancora il colombiano, ci prova di sinistro, senza impensierire Alisson, che invece compie una gran parata, col piede, sulla successiva conclusione di Zapata.

Pressing Samp in area romanista… ancora Alisson para su Torreira e poi su Barreto, tra il 28° ed il 29°.

Al 31° la Roma esce dal guscio e ottiene il secondo corner (contro nove), sugli sviluppi del quale Manolas la mette in rete… ma è in netto fuorigioco.

Comunque la Samp ha un po’ allentato la presa e la Roma sta prendendo campo, dopo mezz’ora di assoluto dominio blucerchiato.

Al 37° errore di Nainggolan, ma Caprari non sfrutta il regalo e Alisson para.

Al 38° su cross di Pellegrini, Under gira al volo e centra il braccio di Berezinski: rigore, che Florenzi si fa parare da uno strepitoso Viviano.

Al 41° di nuovo Viviano chiude di piedi, parando una conclusione di El Shaarawy presentatosi solo davanti a lui, su traversone di Kolarov

Al 42° tentativo coraggioso di Under, che sparacchia alla stelle. Al 44° ‘fenomeno’ Alisson, che para due volte su Caprari, messo in porta da Zapata.

Niente recupero, Banti manda negli spogliatoio i contendenti, di una partita giocata dalla Samp, come meglio non avrebbe potuto, di fronte ad una Roma, che ha saputo creare, anche lei, le sue occasioni.

Si riprende con due grandi parate di Viviano, prima su Pellegrini e poi, col viso, su Under ed infine ci pensa Silvestre a murare la seconda ribattuta giallorossa… sembra un’altra Roma.

Al 53° Viviano para “facile” un tiro di Kolarov.

Fort Apache… al 55° grande parata di Viviano, su piatto di Pellegrini, assistito da El Shaarawy.

Al 57° giallo a Kolarov, per fallo su Ramirez.

Al 60° fuga di Pellegrini sulla destra ed assist a Dzeko, che la appoggia fra le braccia di Viviano… brivido.

Al 61° entra Kownacki per Caprari.

Al 62° Ferrari chiude in angolo, su Dzeko.

Al 69° entra Defrel per Pellegrini, uno dei migliori in campo.

Al 71° tiro di Kolarov dalla distanza… fuori.

Al 72° doppio cambio: Alvarez per Ramirez e Perotti per Under.

Al 78° esce il savonese El Shaarawy, sostituito da Antonucci.

Al 79° giallo a Florenzi per proteste.

All’80° Murru sorprende Antonucci e crossa forte per Zapata, che l’ appoggia in rete…. Samp in vantaggio.

All’85° entra Capezzi per Torreira.

All’87° giallo a Murru., mentre Viviano, subito dopo, blocca un pericoloso traversone di Kolarov.

Cinque minuti di recupero… fino ai tre fischi liberatori di Banti… grande impresa del Doria, a Roma.